Le meraviglie di ghiaccio all’interno di una casa abbandonata di Ekaterinburg

Anastasia Popelskaja e Demon Antonov
Una coppia si è imbattuta in uno spettacolo unico nella città degli Urali, scattando a ripetizione finché non è finita la batteria della fotocamera

Una fotografa della città Ekaterinburg (sugli Urali, 1.750 chilometri a est di Mosca), Anastasia Popelskaja, e suo marito Dmitrij, si sono imbattuti in una casa abbandonata da cui fuoriusciva vapore, e si sono incuriositi. Non si sarebbero mai potuti immaginare, però, quello che hanno trovato dentro.

La Popelskaja ha detto al quotidiano locale E1.ru che il vapore, che usciva da una tubatura rotta, cambiava costantemente l’aspetto delle formazioni di ghiaccio.

“Abbiamo scattato foto per circa 40 minuti, fino a che la batteria non è morta”, ha raccontato. “È stato interessante osservare come questa ‘foresta’ vivesse di vita propria, come gli ‘alberi di ghiaccio’ crescessero e cadessero, mentre altri prendevano il loro posto”.

Date un’occhiata a queste foto; sembra davvero una location ultraterrena.

Vi sono piaciuti questi scatti? Allora vorrete sicuramente vedere come gli abitanti della Jakuzia nuotano e pedalano nonostante le temperature che scendono fino a -60 °C. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond