Cresce il turismo russo in Italia: +8% di visite nei primi nove mesi del 2017

Reuters
E il Belpaese si conferma una delle mete preferite dopo Grecia e Spagna. In totale, 500.000 i visti rilasciati ogni anno. In aumento anche i soldi spesi tra business e shopping

Nei primi nove mesi del 2017 il flusso di turisti russi arrivati il Belpaese è stato pari a 644.000 persone: l’8% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Lo ha riferito Giovanni Bastianelli, direttore esecutivo dell’Enit (Agenzia nazionale italiana del turismo).

“Bisogna inoltre sottolineare che fra tutte le destinazioni europee scelte dai russi, l’Italia si posiziona al terzo posto dopo Grecia e Spagna”, ha aggiunto Bastianelli durante un incontro con la stampa nell’ambito dell’evento “Buongiorno Italia”.

Bastianelli ha quindi precisato che, tra gennaio e agosto 2017, le spese realizzate dai russi hanno registrato un +15% rispetto al 2016. Guardando più nello specifico, chi si reca in Italia per affari ha speso il 33% in più rispetto all’anno scorso, mentre nello shopping si è registrato un +27%.

Il consigliere dell’Ambasciata d’Italia a Mosca Niccolò Fontana ha fatto presente che negli ultimi due anni tutti gli indicatori relativi al turismo russo hanno mostrato un “segno più”.

In totale, così come ha detto il console generale d’Italia in Russia Francesco Forte, il consolato rilascia ai russi ogni anno più di 500.000 visti.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie