Sulle acque del Golfo di Finlandia galleggiano misteriose palle di ghiaccio

Fenomeno naturale o conseguenza dell’inquinamento? Sui social network russi molti utenti hanno pubblicato foto e video dell’insolito avvenimento, in parte simile a un caso dello scorso anno in Siberia

Nei giorni scorsi, gli utenti russi dei social network hanno iniziato a pubblicare misteriose fotografie della costa russa del Golfo di Finlandia. Le foto mostrano delle gigantesche e stranissime palle di ghiaccio che galleggiano nell’acqua.

C’è chi crede che si tratti di frammenti di un grosso blocco di ghiaccio, altri pensano che si siano formate per una serie di fattori naturali. Alcuni esperti dicono che, in caso di acqua salata, questo tipo di fenomeno può avvenire, mentre secondo altri può essere il risultato solo di uno sversamento di oli industriali in mare.

“L’acqua salata è un mix di una varietà di sali, quindi cristallizza in modo non uniforme in caso di correnti fredde”, afferma l’ecologista russo Ilja Leukhin. “I cristalli si formano attorno al nucleo. E in questo caso, l’acqua si è cristallizzata attorno a una bolla di gas o liquido idrofobo, la cui goccia dalla forma rotondeggiante galleggiava in acqua”.

Lo scorso anno simili palle di ghiaccio e neve erano apparse nella Siberia Occidentale, nel Golfo dell’Ob. Un’intera spiaggia si era coperta di simili formazioni portate dalle onde, ma in quel caso la rotondità era stata spiegata con il vento e l’erosione dovuta al rotolamento sulla sabbia.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie