Come viaggiare in Russia con cani e gatti?

Getty Images
Attenzione al rispetto delle regole e al fatto che i cuccioli sotto i quattro mesi non possono attraversare la frontiera! Quali sono i vaccini obbligatori e quali i documenti necessari? Quali sono le politiche delle varie compagnie aeree e delle ferrovie russe? Tutte le risposte alle vostre domande

Tutti noi amiamo i nostri animali domestici, ed è straziante lasciarli quando andiamo in vacanza. Sarebbe bello portarli con sé, ma non sempre è facile. Immaginate un cane di grossa taglia che passa molte ore a volare nella stiva di un aereo, chiuso in gabbia e lontano dal suo proprietario. Chi vorrebbe infliggergli una simile sofferenza?

Ma ci sono situazioni in cui è indispensabile portare con sé gli animali, come quando ci si trasferisce in un altro Paese. In tal caso, dovrete affrontare non poche tribolazioni burocratiche. Pertanto, assicuratevi di conoscere tutte le regole e gli obblighi da adempiere per rendere il viaggio il più agevole possibile. 

Ingresso in Russia 

“La documentazione corretta è fondamentale. È necessario un certificato veterinario internazionale e un certificato di vaccinazione contro la rabbia”, spiega Vladimir Starinskij, socio dirigente dello studio legale ‘Starinskij, Korchago e soci’. “L’iniezione contro la rabbia deve essere stata fatta almeno un mese prima della partenza, perché inizia a fare effetto dopo un mese”. 

Tenete presente che gli animali che non hanno ancora quattro mesi, come cuccioli e gattini, non sono autorizzati a viaggiare, a causa del fatto che le vaccinazioni possono essere somministrate solo dopo il compimento dei due mesi. E il vaccino antirabbico può essere fatto solo a partire dai tre mesi, a cui va poi aggiunto il mese obbligatorio di quarantena. Quindi, se avete intenzione di portare un cucciolo a casa dalla Russia o viceversa, aspettate finché non siete sicuri che l’animale possa viaggiare.

Se avete intenzione di visitare la Russia con il vostro cane o gatto (non più di due esemplari), non è necessario un permesso speciale dal Servizio federale per la Sorveglianza veterinaria e fitosanitaria (Rosselkhoznadzor). Un certificato veterinario internazionale sarà sufficiente a dimostrare che il vostro animale domestico ha avuto un check-up medico almeno cinque giorni prima del viaggio, e che ha ricevuto le seguenti vaccinazioni negli ultimi 12 mesi: rabbia, peste, epatite, gastroenterite virale, parvovirus canino, adenovirus e leptospirosi per i cani; rabbia e panleucopenia felina per i gatti. 

Uscita dalla Russia

Quando si esce dal Paese, non è necessaria alcuna documentazione aggiuntiva. Un permesso del Rosselkhoznadzor è necessario solo se gli animali lasciano la Russia senza il loro proprietario o per scopi commerciali.

Ciò che è essenziale, prima di lasciare la Russia, è verificare i requisiti del Paese in cui ci si reca. Alcuni paesi (per esempio, l’Ue), richiedono che l’animale domestico abbia un microchip con tutte le informazioni pertinenti sul proprietario e sull’esemplare. All’interno dell’Ue, certi Stati, come la Germania, non consentono di viaggiare con razze canine aggressive, e altri hanno un periodo di quarantena più lungo (fino a quattro mesi) per gli animali che non soddisfano certi requisiti (il Regno Unito, per esempio). Controllate le regole in anticipo per evitare spiacevoli sorprese! 

Requisiti per il trasporto 

Ci sono dei regolamenti su come un animale deve essere trasportato. Ad esempio, i gatti dovrebbero essere trasportati in borse o gabbie, mentre i cani dovrebbero essere in gabbia e indossare una museruola. Qualunque sia la loro taglia, i cani possono viaggiare in aereo solo in una gabbia con un fondo assorbente. Dovrebbe essere spaziosa, tale da permettere al cane di sedersi, alzarsi, abbassarsi e girarsi.

Viaggiare in aereo 

Ogni compagnia ha i suoi requisiti per i viaggi con animali domestici, e tariffe, regole e condizioni di trasporto variano. È meglio controllare, e contattare la compagnia prima del viaggio.

Prima del check-in in aeroporto, l’animale deve passare un controllo veterinario per assicurarsi che sia sano e non abbia problemi durante il volo. Inoltre, il microchip deve essere verificato. In uscita dalla Russia i rappresentanti del Rosselkhoznadzor possono rilasciare (gratuitamente) certificati internazionali (sulla base di quelli interni). Se non ci sono problemi, allora lasceranno l’animale viaggiare. 

Al momento del check-in, l’animale verrà pesato e il proprietario dovrà pagare per il suo trasporto. Sarà la compagnia a decidere se viaggerà con voi in cabina o nella stiva. Ogni compagnia ha le sue regole e alcune non consentono mai l’ingresso in cabina, mentre altre consentono solo due animali dello stesso tipo, ad esempio due gatti. 

Qui puoi verificare i requisiti delle principali compagnie aeree russe: AeroflotS7Pobeda

Viaggiare in treno 

Viaggiare in treno non richiede permessi veterinari, ma comporta costi aggiuntivi. Le ferrovie russe consentono a piccoli animali in una borsa o in una gabbia di viaggiare a un prezzo che varia da 200 a 3.000 rubli (2,90-43,30 euro) a seconda della distanza. Controllate qui.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Leggi di più