Quando la metro rende omaggio alla storia: tutti i treni tematici della sotterranea di Mosca

moscowalk.ru
Da Gagarin alle scoperte scientifiche, ogni anno i vagoni si colorano a festa per ricordare ricorrenze speciali che hanno segnato il Paese. E voi avete avuto la fortuna di salire a bordo di uno di questi vagoni?

Omaggio al Ministero delle Emergenze

Questo treno, messo in circolazione nel 2015, fu dedicato al 25esimo anniversario del Ministero russo delle Situazioni di Emergenza. All’interno dei vagoni vennero esposti scatti rari e informazioni curiose relative alla storia di questo dicastero. Restò in circolazione fino al 2017.

Il treno della Vittoria

Realizzato in occasione del 70esimo anniversario della vittoria durante la Grande guerra patriottica, questo treno venne messo in circolazione nel 2015 per commemorare il trionfo sovietico sulla Germania nazista. Chi saliva a bordo di questi vagoni poteva ammirare fotografie d’epoca, documenti e poster di guerra. Nel 2016 vennero rimossi i simboli dell’anniversario ma il treno rimase in circolazione con il nome di “Treno della Vittoria” e ancora oggi lo si può trovare nella linea viola.

Come allo zoo

Nel 2015 venne messo in circolazione un treno dedicato alla tigre dell’amur, decorato all’interno con colori tigrati, foto e dati interessati su questo marviglioso animale. Il treno venne rimosso nel 2017.

Il cinema in metro

In occasione dell’80esimo anniversario della celebre casa di produzione cinematografica Soyuzmultfilm, nel 2016 nella sotterranea di Mosca entrò in circolazione un treno con i disegni dei più celebri cartoni animati sovietici, come Cheburashka. Al suo interno, poi, si potevano leggere notizie interessanti relative agli studi cinematografici.

Shakespeare

Commissionato dall’Inghilterra per l’anno della Lingua russa e per il 400esimo anniversario della morte di Shakespeare, nel 2016 questo treno iniziò a circolare sulla linea blu e riportava foto, frasi e passi scritti dal grande poeta inglese.

Letteratura, che passione! 

Un altro treno voluto per rendere omaggio alla letteratura è stato messo in circolazione sulla linea arancione: i vagoni sono decorati come fossero librerie, con grandi immagini di libri.

I vagoni sono stati anche abbelliti con manoscritti e citazioni di grandi autori. Le fermano sono annunciate dalla voce dello scrittore russo Dmitrij Glukhovskij, autore del best-seller “Metro 2033”.

Sochi 2014

Messo in circolazione nel 2014, questo treno portò le Olimpiadi di Sochi a Mosca. Al suo interno si potevano trovare le mascotte dei Giochi olimpici: l’orsetto polare e il leopardo delle nevi.

Buon compleanno, Mosca

Messo in circolazione sulla linea circolare, fu realizzato in occasione del 870esimo anniversario della capitale russa. Al suo interno si trovavano ritratti di scienziati, poeti e campioni dello sport legati a Mosca. Ogni figura era accompagnata da citazioni e fatti interessanti legati a questi personaggi.

Tra stelle, pianeti e costellazioni

In occasione del 55esimo anniversario del primo volo nello spazio di Yuri Gagarin, nel 2016 sulla linea viola venne messo in circolazione il Treno dello Spazio. I vagoni erano abbelliti con stelle, pianeti e costellazioni. Alla chiusura delle porte dei treni, i passeggeri udivano la voce di Yurij Gagarin che annunciava “Poekhali!” (Andiamo!).

Il treno del futuro

Questo è il treno più recente messo in circolazione nella metro di Mosca: presentato il 7 novembre 2017 sulla linea circolare, è dedicato alla scoperte scientifiche e tecnologiche, all’ecologia e ai trasporti.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie