Gli Urali ritrovati: Uktus

Il secondo foto-reportage della rubrica “Gli Urali ritrovati” racconta la vita moderna di Uktus, il piccolo villaggio che ha dato origine alla città di Ekaterinburg

Questa è la storia di Uktus, il villaggio dove nacque Ekaterinburg. Ma nemmeno i residenti conoscono bene le origini di questi luoghi

Oggi Uktus oggi è un distretto di Ekaterinburg, uno dei centri degli Urali

Ho trascorso la mia infanzia vicino alle montagne di Uktus. Sci e slittino sono stati fedeli compagni delle nostre attività invernali

Negli ultimi anni però la zona ha subito diversi cambiamenti. Le piste e gli impianti di risalita ormai dominano completamente le montagne

La prima fabbrica venne aperta nel 1702 sulle rive del fiume Uktuska, vicino al villaggio di Nizhny Uktus, vicino all’insediamento di Aramilsky 

Non c’è più spazio ormai per i vecchi slittini di stampo sovietico: bisogna inoltrarsi molto nel bosco per trovare luoghi ancora incontaminati

Quest’area è molto più vecchia di Ekaterinburg. L’anno scorso la chiesa parrocchiale in via Lyzhnikov ha festeggiato 300 anni di attività. E la zona nei secoli ha cambiato volto molte volte, trasformandosi da distretto industriale a zona sportive

Tutto è sicuramente più comodo, anche se le cose hanno perso un po’ di poesia

La costruzione della fabbrica è durata alcuni anni. E la fonderia è entrata in attività nel 1714

Dopo l’arrivo nel 1720 dell’etnografo Vasily Tatischev, al quale in quel periodo venne affidata la gestione della produzione negli Urali, l’amministrazione centrale dell’attività estrattiva delle fabbriche in Siberia e a Kazan venne trasferita nell’impianto di Uktus

La scelta della location non fu casuale: Uktus si trovava in un punto strategico di collegamento, non lontano dai fiumi Chusovaya e Iset

Un ufficio per la gestione del progetto di costruzione venne realizzato a 15 chilometri a Nord di Uktus. Questo nuovo insediamento venne chiamato Ekaterinburg. Verso la fine del 1700 il villaggio di Uktus tornò a essere un luogo di dacie e case di campagna

Durante il periodo sovietico venne riaperta una vecchia fabbrica di mattoni. Oggi nuovamente chiusa

Fino agli anni ’50 del Novecento Uktus era un tipico sobborgo rurale, con piccoli edifici. Negli anni ’90 il piano urbano della città venne ridisegnato e oggi l’orizzonte di Uktus è segnato da una moltitudine di grattacieli

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie