Traffico infernale: Mosca presenta un nuovo progetto per alleggerire i trasporti

Ramil Sitdikov/RIA Novosti
Si chiamerà “Diametro centrale di Mosca”: una rete di linee di superficie che collegherà alcune città della regione, riducendo nei prossimi cinque anni gli ingorghi del 10-20%. Il nuovo sistema consentirà anche di spostarsi da un aeroporto all’altro solamente in un’ora

Se non siete mai stati a Mosca, non avete idea di cosa sia davvero il traffico. Passare ore in coda sulla strada verso casa. Avanzare a passo di lumaca mentre si alza un concerto di clacson. Assistere a uno scambio di improperi tra gli autisti fermi al semaforo... Sì, si tratta di un’esperienza tanto unica quanto spiacevole. E ora si sta cercando in qualche modo di porre rimedio.

Nei giorni scorsi è infatti stato presentato un nuovo progetto che promette di alleggerire il traffico di circa il 10-20%, offrendo un mezzo di trasporto più rapido ed efficiente a quasi 300 milioni di persone. Il progetto si chiamerà Diametro centrale di Mosca (Московские центральные диаметры, МЦД): una rete di linee di superficie che collegherà alcune città della regione di Mosca passando attraverso la capitale.

“Adesso i treni suburbani arrivano in città e lì si fermano: si tratta a tutti gli effetti di un capolinea”, ha spiegato Sobyanin, convinto che unire le varie linee ferroviarie renderà l’intera infrastruttura più efficiente. Uno dei nuovi collegamenti del Diametro centrale di Mosca unirà, ad esempio, la cittadina di Odintsovo (26 chilometri a ovest di Mosca) a Lobnya (40 chilometri a nord), passando per il centro della capitale.

Secondo il progetto, la nuove linea trasporterà 43 milioni di passeggeri all’anno, accorciando di quasi della metà il tragitto che separa Odintsovo e Lobnya. Quando i cantieri saranno ultimati, poi, si tarderà solamente un’ora per andare da un aeroporto all’altro, ha spiegato il presidente delle Ferrovie russe Oleg Belozerov.

Le prime due linee, che rappresenteranno il 30% dell’intero progetto, saranno completate entro la metà del 2019. Le altre linee invece saranno realizzate nell’arco di circa cinque anni.

“Stiamo lavorando a un progetto globale che ha l’obiettivo di sviluppare i trasporti pubblici di Mosca come strade, ferrovie e metro”, ha dichiarato Sobyanin il 15 novembre durante il meetin con Putin, durante il quale sono stati rivelati i dettagli del nuovo Diametro centrale.

Nel 2016 è stato inaugurato un altro colossale progetto: l’Anello centrale di Mosca, una linea urbana che unisce i quartieri più periferici della capitale nel tentativo di ridurre il carico sul sistema metropolitano. Oggi sull’Anello centrale viaggiano quasi 400.000 persone al giorno, per un totale di quasi 100 milioni di passeggeri all’anno. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie