A Mosca la prima agenzia specializzata in vacanze in Corea del Nord

Sulle strade della Corea del Nord.

Sulle strade della Corea del Nord.

: Bjorn Bergman/Global Look Press
Si chiama “Nkorean” ed è stata autorizzata direttamente dalle autorità nordcoreane. Offre tour “in totale sicurezza”. Ma ricordate: eliminate tutto il porno e i mezzi di comunicazione sudcoreani prima di partire. Meglio evitare anche la politica

A Mosca arriva “Nkorean”, un’agenzia turistica autorizzata dal regime di Kim Jong-un che offre tour specializzati in Corea del Nord. La cosa principale (e forse più tranquillizzante) è che garantisce la sicurezza dei turisti stranieri che cercano un angolo di relax proprio in questo Paese.

Nell’ultimo periodo infatti il boom turistico in Corea del Nord è sostenuto con entusiasmo dalle agenzie turistiche della Federazione. “Stiamo registrando un grande interesse e sono convinto che ci siano ottime prospettive di crescita – dice Sergej Golov, presidente del gruppo di Agenzie Viaggi della Russia -. Da parte nostra, sosterremo questa iniziativa a livello informativo”.

Parata in centro a Pyongyang, aprile 2017. Fonte: ZUMA Press/Global Look PressParata in centro a Pyongyang, aprile 2017. Fonte: ZUMA Press/Global Look Press

L’agenzia è stata aperta pochi mesi dopo la misteriosa morte di Otto Warmbier, studente americano liberato in pessime condizioni di salute dopo un periodo di detenzione in un carcere nordcoreano.

Nel frattempo un moscovita intervistato da Rbth e che preferisce mantenere l’anonimato ha raccontato del suo recente viaggio come turista in Corea del Nord e ha aggiunto che “non c’è nulla di cui preoccuparsi se ci si comporta in maniera tranquilla”.

Tra le principali raccomandazioni che vengono fatte per coloro che desiderano visitare la Corea del Nord, c’è senza dubbio evitare qualsiasi tipo di dichiarazione critica nei confronti del sistema di governo. “Meglio evitare di parlare di politica in generale”, dice. Insomma, regola numero uno: evitare di comportarsi come un comune turista. Evitare di intavolare discussioni con gli abitanti del posto, non scattare foto a luoghi e quartieri con restrizioni, evitare di passeggiare per la città con troppa libertà...

Festeggiamenti per il capodanno lunare nella piazza di Pyongyang in Corea del Nord. Fonte: ZUMA Press/Global Look PressFesteggiamenti per il capodanno lunare nella piazza di Pyongyang in Corea del Nord. Fonte: ZUMA Press/Global Look Press

Ma non è finita qui. “Assicuratevi di eliminare tutto il porno e i mezzi di comunicazione sudcoreani prima di arrivare”, sostiene un turista russo da poco rientrato dalla vacanza. Il telefono e le fotocamere possono subire dei controlli ed è meglio evitare problemi.

A ogni modo la Corea del Nord, assicurano i turisti, offre varie attività per chi decide di visitarla: “La stagione fredda è sorprendentemente adatta per gli sport invernali sulle stazioni sciistiche di montagna – racconta un turista russo -. Non aspettatevi Sankt Moritz, ma si potrà ugualmente godere di un buon servizio a prezzi ragionevoli”.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale