Triangolo della Bermuda? La vera anomalia magnetica è in Russia

Prima dell’esplosione, i geologi determinano dove la roccia debba saltare in aria. Fanno fori di 250 millimetri di diametro di una profondità di 16-17 metri, sfalsati, e a una distanza di 3-4 metri l’uno dall’altro

Prima dell’esplosione, i geologi determinano dove la roccia debba saltare in aria. Fanno fori di 250 millimetri di diametro di una profondità di 16-17 metri, sfalsati, e a una distanza di 3-4 metri l’uno dall’altro

Press Photo
Che ci fosse qualcosa di strano nella regione di Kursk se ne accorsero già nel Settecento: qui le bussole confondevano il Sud con l’Est e il Nord con l’Ovest. Il motivo? Il più grande giacimento di ferro del mondo
L’Anomalia magnetica di Kursk, una vasta regione 500 chilometri a sudovest di Mosca, deve il suo nome allo strano comportamento che le bussole hanno in questa zona.Gli strumenti magnetici qui confondono il Sud con l’Est e il Nord con l’Ovest. Questo a causa delle vaste riserve di ferro presenti nel sottosuolo; le più grandi del mondo. Quelle di quarzite ferrosa con un contenuto di ferro del 32-37% sono valutate a più di 25 miliardi di tonnellate, e quelle con in contenuto di ferro di 52-66% a più di 30 miliardi tonnellate.L’anomala attività magnetica di questa zona fu scoperta per la prima volta nel 1733 dall’astronomo e accademico russo Pëtr Inochodcev. Ma il primo pozzo per i lavori di estrazione fu scavato solo nel 1923
Il bacino ferrifero si estende nelle regioni di Kursk, Belgorod e Orël, nella Russia sudoccidentale, per un totale di ben 160 mila chilometri quadrati (ovvero oltre la metà del territorio italiano). Al giorno d’oggi ci sono tre grandi complessi estrattivi. Una delle società che opera qui è la Stoilensky GOK, una controllata del gigante della metallurgia russa Nlmk
I principali prodotti di questa società sono minerali ferrosi concentrati, minerali ferrosi sinterizzati e minerali ferrosi per la produzione dell’acciaio. La miniera Stoilensky è profonda 375 metri
Le operazioni di brillamento sono effettuate a intervalli regolari, circa 18 volte all’anno. Viene usato uno speciale esplosivo al plastico (fino a mille tonnellate)
Il minerale viene portato dalla cava all’impianto di lavorazione con convogliatori, veicoli ferroviari speciali e autocarri. La Stoilensky GOK produce anche pietrisco, utilizzato principalmente per la costruzione di strade. I detriti e i materiali friabili della cava, tra cui terra, argilla, sabbia e gesso, vengono utilizzati in lavori edili come materiali da costruzione
Così l’impianto di concentrazione appare all’interno. Sullo sfondo ci sono le macine utilizzate per frantumare il minerale alla dimensione necessaria prima dell’arricchimento
L’unità di separazione magnetica, in cui il concentrato di ferro viene estratto dal minerale e separato dai materiali inerti
Questi filtri a vuoto sono progettati per separare i liquidi dal minerale di ferro concentrato
Così appare un pezzo di minerale prima che sia estratto da esso il minerale ferroso concentrato