Riflessi d'autunno sui laghi della Carelia

I colori autunnali della Carelia.

I colori autunnali della Carelia.

: Ivan Dementievskiy
Natura incontaminata e distese di prati senza fine. La Repubblica della Carelia si tinge di colori spettacolari nella stagione dell'anno in cui il caldo estivo cede il posto al fresco

In questa regione che conta oltre 60.000 laghi, i boschi coprono la maggior parte della superficie. La Repubblica della Carelia è una destinazione molto frequentata dai turisti e offre paesaggi suggestivi come il Pogost di Kizhi, il monastero dell’Isola di Valaam, i laghi Onega e Ladoga e il parco Ruskeala.

In Carelia si contano 73.000 cascate che occupano un totale di 36.000 chilometri quadrati: un’estensione che potrebbe contenere due volte il Montenegro e tre volte il Lussemburgo. E ogni estate qui arriva circa mezzo milione di turisti.

Se siete appassionati di kayak o di canoa, fate attenzione alle zanzare: nel periodo estivo questi posti sono frequentati da grandi nuvole di insetti.

Scorci della Carelia\nIvan Dementievskiy<p>Scorci della Carelia</p>\n
​Scorci della Carelia\nIvan Dementievskiy<p>​Scorci della Carelia</p>\n
​Scorci della Carelia\nIvan Dementievskiy<p>​Scorci della Carelia</p>\n
​Scorci della Carelia\nIvan Dementievskiy<p>​Scorci della Carelia</p>\n
​Scorci della Carelia\nIvan Dementievskiy<p>​Scorci della Carelia</p>\n
​Scorci della Carelia\nIvan Dementievskiy<p>​Scorci della Carelia</p>\n
​Scorci della Carelia\n<p>​Scorci della Carelia</p>\n
 
1/7
 
Durante la bella stagione nelle zone delle cascate si possono incontrare frotte di turisti, che approfittano del periodo caldo prima che il fresco faccia ritorno: già a metà agosto i venti freschi del Mar Baltico si portano via il tepore estivo.

Tuttavia molti visitatori non si lasciano scoraggiare dall’aria fresca che caratterizza i mesi di settembre e ottobre, anzi, vengono attirati dal fatto che in questa stagione dell’anno ci si può godere lunghe passeggiate senza essere infastiditi da folle di turisti o dalle zanzare.

Quando l’estate finisce, la Carelia viene avvolta dalle foglie gialle che cadono e dalla nebbia che si posa sulla terra e sugli specchi d’acqua, condensandosi all’orizzonte come se l’autunno spargesse tutto intorno le sue lacrime.

Il forte vento del nord che inizia a soffiare in questa stagione è il segnale che l’inverno si avvicina. Al termine della notte, l’aurora tinge il cielo con i colori freddi di un nuovo giorno che si avvicina.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta