Turismo, i russi all'estero spendono sempre meno

Nel 2015 i cittadini della Federazione hanno speso oltreconfine 35 miliardi di dollari, a fronte dei 50 miliardi dell'anno precedente

I russi all’estero sono più attenti al portafogli. Secondo i dati dell’Organizzazione mondiale del turismo delle Nazioni Unite (Unwto), nel 2015 i cittadini della Federazione hanno ridotto del 30% le loro spese all’estero, spendendo in totale 35 miliardi di dollari oltrefrontiera (50 miliardi di dollari nel 2014, 56 miliardi di dollari nel 2013). 

Fra i più spendaccioni, secondo lo studio, risultano i cinesi (292 miliardi di dollari nel 2015). 

Questo considerevole calo è causato dalla perdita del potere di acquisto del rublo e dalla crisi che sta attraversando il Paese, che spinge molte persone a rinunciare ai viaggi all’estero e a dirottare le proprie vacanze verso mete locali e più economiche.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta