Tour natalizio nell'Anello d'Oro

L'Anello d'Oro, il complesso di città situate a nord di Mosca, comprende diversi gioielli culturali e architettonici del Paese (Foto: Lori / Legion Media)

L'Anello d'Oro, il complesso di città situate a nord di Mosca, comprende diversi gioielli culturali e architettonici del Paese (Foto: Lori / Legion Media)

Una "corona" di piccole città che si espande a nord di Mosca. Per un itinerario dove riscoprire le bellezze dell'architettura classica della Russia. E acquistare preziosi souvenir

Se questo inverno intendete recarvi in Russia, potreste prendere in considerazione l’idea di visitare l’Anello d’Oro, un vago cerchio formato da città e cittadine situate a nord di Mosca, dove si trovano alcuni esempi incantevoli e quanto mai affascinanti di architettura russa. Percorrere l’Anello d’Oro in questo specifico periodo dell’anno non è solo un modo per approfondire la cultura e la storia dell’antica Russia o per scattare foto idilliche alle cupole a cipolla in pieno inverno, ma è anche un’occasione per acquistare magnifici regali da offrire a Natale quando tornerete a casaI visitatori in arrivo da America e Europa occidentale potrebbero restare sorpresi scoprendo che in Russia il Natale si celebra il 7 gennaio. Ciò dipende dal fatto che la Chiesa Ortodossa russa segue il calendario giuliano. Dopo la fine dell’Unione Sovietica, alcuni russi hanno iniziato a festeggiare il Natale il 25 dicembre, come vuole il calendario gregoriano, ma buona parte della popolazione russa osserva ancora la tradizione del digiuno il 6 gennaio, spezzato da un sontuoso banchetto alla vigilia di Natale non appena appare il cielo la prima stella.

Pereslavl-Zalesskij nell'Anello d'Oro

Tradizioni al tempo dell'Urss. In epoca sovietica, il Natale e le tradizioni religiose erano bandite in Russia. Santa Claus (Babbo Natale) fu sostituito da Ded Moroz, o Nonno Gelo, un vecchio dalla lunga barba bianca che porta doni ai bambini per il nuovo anno, invece che a Natale. Secondo la tradizione russa, Ded Moroz è accompagnato da sua nipote Snegurochka, la Fanciulla di Neve, che lo aiuta nel suo viaggio a consegnare i regali ai bambini. Benché fosse proibita anche la tradizione dell’albero di Natale, noto in Russia come yolka, i russi aggirarono il divieto procurandosi alberi per l’anno nuovo e abbellendoli con decorazioni fatte in casa. Oggi le restrizioni imposte dall’Unione Sovietica sono un pallido ricordo, e durante la stagione natalizia chi visita la Russia può addirittura comprare decorazioni natalizie a forma di bambole matrioska, o icone votive che raffigurano scene della natività.


I valenki, tradizionali stivali russi di lana (Foto: Lori / Legion Media)

Le chiese di Vladimir. Dirigendovi in senso antiorario lungo l’Anello d’Oro, a nordest di Mosca questo inverno probabilmente effettuerete la vostra prima tappa nella città di Vladimir, sede di alcune delle chiese e delle cattedrali più belle e importanti di tutta la Russia. La regione di Vladimir è nota per il suo cristallo di qualità. Fermatevi dunque al Museo del cristallo, della miniatura laccata e del merletto (2 Bolshaya Moskovskaya) per farvi un’idea di queste arti tradizionali prima di scegliere qualche oggetto di cristallo da acquistare tra quelli in vendita nel negozio di articoli da regalo del museo. Anche Vladimir Chic (2 Ul. Dvoryanskaya) vende oggetti di vetro locale e di cristallo. Troverete altri souvenir nella città vecchia di Vladimir, soprattutto dalle parti del Cancello Dorato - arco di trionfo e torre difensiva, una delle ultime sezioni rimaste in piedi di un muro che un tempo circondava interamente l’antica città di Vladimir. Questa è una tappa obbligata di qualsiasi visita dell’Anello d’Oro.

L'artigianato locale. Ad appena 63 chilometri da Vladimir si trova la città di Gus'-Chrustal'nyj, l'Oca di cristallo anch’essa sede di una lunga e prospera tradizione artigianale di lavorazione del vetro e del cristallo. Qui è possibile visitare le fabbriche dove si produce il cristallo e acquistare oggetti vari, da piatti e vasi a decanter per il vino, oppure visitarne l’outlet nella città a Mosca (4 Ilyinka), proprio a est del Cremlino. A nord di Vladimir si raggiunge Suzdal, una delle cittadine più tranquille della strada che segue l’Anello d’Oro. Suzdal vanta molti piccoli bazar e si trova leggermente in disparte rispetto ai siti turistici più bazzicati dai visitatori: vi si può acquistare l’idromele locale, dettomedovukha, oltre a oggetti dell’artigianato tradizionale come i valenki, stivali russi di lana che possono diventare un regalo natalizio assai gradito da portare ad amici e famigliari. Anche le bancarelle fuori dal Museo di architettura lignea e vita contadina di Suzdal (Ul. Pushkarskaya) sono molto raccomandate per fare acquisti, e nella Piazza del Mercato (Torgovaya Pl) si possono trovare parecchi negozi nei quali i visitatori possono scoprire e acquistare oggetti artistici e artigianali.


Visitando questi luoghi durante il periodo invernale si avrà la possibilità di ammirare i mercatini natalizi e di acquistare particolari souvenir  (Foto: Lori / Legion Media)

Gli smalti di Rostov. Seguendo l’Anello d’Oro a nord di Suzdal, molti tour fanno tappa nella città di Kostroma, ex avamposto commerciale lungo l’immenso fiume Volga. Uno dei punti forti di questa città è il Museo del lino e della corteccia di betulla (38 Tereshkova), dove è possibile fermarsi e visitare mostre sull’arte tradizionale russa della tessitura della stoppa di lino e della corteccia. Un negozio di regali al piano inferiore offre tovaglie, tovaglioli, cesti, bambole di lino e capi di abbigliamento tradizionali della regione. A sud di Kostroma, fermatevi nella città di Rostov Velikij per ammirarne i gioielli smaltati, creati con un’arte tradizionale che consente agli artisti di riprodurre su metallo piccoli dipinti poi ricoperti da un sottile strato di smalto. Rostov è diventata famosa per questi suoi lavori smaltati. Oggi è possibile acquistare anelli, orecchini, braccialetti, spille e scatole da gioielli nel negozio di regali della fabbrica di smalti di Rostov (3 Borisoglebskoye Highway). Quando sarete a Rostov, non dimenticate di fare un salto alla Casa dell’artigianato (16 Vtoraya Tolstovskaya Naberezhnaya) per acquistare vasellame locale, e al negozio dei Souvenir (5 Ul. Kamennyi Most) per procurarvi i cappelli ushanka— i tipici copricapi russi di pelliccia con i paraorecchie – ma anche quadri e samovar per chi apprezza il tè.

Le tappe finali. Le ultime due tappe di questo viaggio nell’Anello d’Oro sono le città di Pereslavl'-Zalesskij e Sergiev Posad. Pereslavl è famosa per lo più per suoi lavori ricamati, che si possono trovare all’Art Salon (12 Ul. Sovetskaya) accanto a souvenir fatti di legno e pietra. La vicina Sergiev Posad è considerata il luogo esatto nel quale furono inventate le bambole matrioska russe: prima dell’epoca sovietica fu infatti il centro di massima produzione di queste bambole. Per conoscere meglio il luogo di nascita dei giocattoli più riconoscibili di tutta la Russia, potete far visita al Museo del giocattolo della città (123 Pr. Krasny Armii) e poi dirigervi verso il mercato accanto al Monastero della Trinità di San Sergio, uno dei siti più importanti della città, per fare il pieno di bambole matrioska, uova dipinte e icone prima di rientrare a casa.

Fiere e accoglienza. Se visiterete l’Anello d’Oro verso Capodanno, potrete gironzolare in una splendida fiera natalizia organizzata nella città di Vladimir, e divertirvi sulla pista di pattinaggio sul ghiaccio nella piazza principale (Sobornaya Pl) nella quale si esibiscono artisti locali. Anche nelle piazze centrali della maggior parte delle altre città dell’Anello d’Oro durante le feste natalizie troverete attrazioni simili. La maggior parte dei negozi e dei mercati ubicati lungo il cosiddetto Anello d’Oro è aperta tutto l’anno. Se intendete recarvi in Russia per un breve periodo, in estate come in inverno, prendete in considerazione un giro in questa parte incantevole e meravigliosa del paese. E se avete in mente di fare qualche acquisto per Natale portatevi alcune valigie in più. L’agenzia Travel All Russia, www.travelallrussia.com, potrà aiutarvi a organizzare tour nell’Anello d’Oro con accompagnamento di guide esperte e a conoscenza delle migliori destinazioni per lo shopping.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta