Se la cultura muove il turismo

Turisti a Venezia (Fonte: Reuters\Vostock)

Turisti a Venezia (Fonte: Reuters\Vostock)

Inizia ufficialmente l'Anno del turismo Italia-Russia. I microfoni di Gazeta.ru all'ambasciata italiana a Mosca. Per scoprire cosa attende i cittadini della Federazione che hanno intenzione di visitare il Bel Paese

Tutto pronto. Dopo l'incontro tra Enrico Letta e Vladimir Putin a Trieste, parte ufficialmente l'Anno del Turismo Italo-Russo. Una preparazione lunga. Che ha coinvolto le istituzioni dei due Paesi durante tutto il 2013. “In effetti l'anno del turismo Italia ufficialmente si apre oggi, anche se molti progetti ad esso connessi sono partiti già prima”. Così ai microfoni di Gazeta.ru alcuni esponenti dell'ambasciata italiana di Mosca. La missione diplomatica e l'Enit (l'ente nazionale italiano per il turismo) hanno preparato per i visitatori russi un ampio programma di itinerari tematici e manifestazioni. "Nell'elaborare il programma abbiamo posto l'accento sul turismo culturale, su un'Italia nuova e poco conosciuta dai turisti russi”, ha spiegato la portavoce dell'ambasciata italiana Daria Klimenko.

Il turismo culturale. Nel dicembre del 2013 al Salone internazionale della letteratura non fiction a Mosca sarà allestito uno stand apposito dedicato al turismo culturale, presso il quale sarà possibile trovare libri sull'Italia nel genere dei racconti di viaggio. In febbraio al festival itinerante del cinema italiano che passerà da Mosca e da altre città (quali ancora non si sa), gli spettatori potranno vedere diversi documentari sulle attrattive del Bel Paese. In marzo si svolgeranno contemporaneamente varie mostre fotografiche sulle piccole città italiane e i siti protetti dall'Unesco nella penisola.

Alla scoperta dei tesori nascosti. In programma anche la presentazione di diverse regioni italiane, tra cui Puglia e Liguria. “Il programma viene ampliato continuamente, vengono aggiunte nuove manifestazioni. E quello a cui teniamo di più è che non ci si limiti alla città di Mosca o San Pietroburgo: molti eventi dedicati all'anno del turismo Italia – Russia si svolgeranno in diverse città russe. Per ciò che invece riguarda i turisti russi che intendono viaggiare in Italia, il comitato organizzativo dell'anno del turismo ha preparato per loro itinerari nuovi, legati ad esempio a vari esponenti della cultura italiana di epoche diverse.

Le tre V: Venezia, Veneto, Verdi. In occasione, ad esempio, del duecentesimo anniversario dalla nascita di Giuseppe Verdi, è stato elaborato un itinerario attraverso i luoghi più importanti legati alla memoria del compositore, tra cui una visita a Milano e ai luoghi del parmense dove Verdi è nato e cresciuto. In ambito del progetto “La terra di Tiziano” i turisti potranno approfondire la conoscenza di Venezia e del Veneto, e di molti musei che conservano opere di Tiziano. Particolare attenzione è stata rivolta ai siti patrimonio mondiale dell'Unesco sparsi sul territorio italiano, protagonisti di itinerari turistici ad hoc.

Le informazioni online. E' stato inoltre creato un apposito sito dedicato all'anno del turismo Italia – Russia per tenersi informati sugli appuntamenti del progetto. Chiunque lo desideri potrà trovare nel sito tutte le informazioni sugli itinerari turistici nel paese degli appennini. “Presto il sito sarà anche in versione per tablet, così che sarà possibile seguire minuto per minuto tutti gli aggiornamenti al programma. Per ogni itinerario sarà possibile connettersi direttamente ai siti dei tour operator coinvolti nel progetto per prenotare in modo semplice e immediato tour e biglietti”, hanno spiegato a Gazeta.ru gli organizzatori dell'anno del turismo Italia - Russia.

Un nuovo regime di visti. Inoltre, affinchè i turisti russi trovino ancora più possibilità di visitare l'Italia, è stato previsto uno speciale regime di visti gratuiti. I bambini e gli scolari fino a 16 anni avranno diritto a visti gratuiti. Inoltre, potranno ottenere visti gratuiti anche coloro che acquisteranno anticipatamente i biglietti per partecipare a una delle manifestazioni organizzate in occasione dell'anno del turismo in Italia. “I turisti potranno acquistare online i biglietti per gli appuntamenti dell'anno del turismo e allegandone una copia ai documenti per la richiesta del visto avranno diritto a riceverlo gratuitamente”, ha spiegato Daria Klimenko al corrispondente di Gazeta.ru.

Biglietti e agevolazioni. Stando a quanto detto dalla portavoce dell'ambasciata italiana, nel corso del 2014 si svolgeranno in Italia diverse mostre e concerti i cui biglietti danno diritto a ricevere gratuitamente il visto. Le date degli eventi possono essere comodamente verificate sul sito dell'anno del turismo Italia – Russia 2013-2014. 

Qui l'originale dell'articolo

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta