Kumys, crociere sul Volga e Palmiro Togliatti

Togliatti è la seconda città più grande della regione di Samara, con 720.000 abitanti (Foto: Ricardo Marquina Montañana/Russia Oggi)

Togliatti è la seconda città più grande della regione di Samara, con 720.000 abitanti (Foto: Ricardo Marquina Montañana/Russia Oggi)

La città dell'oblast di Samara, sulla riva sinistra del lungo fiume, che prende il nome dal leader storico del Partito Comunista Italiano, è una tappa obbligata durante un viaggio in Russia

Togliatti si trova sulla riva sinistra del Volga ed è considerata la più importante tra le città della Russia che non sono capoluoghi di oblast. Se decidete di fare una crociera sul Volga, Togliatti è una tappa obbligata.

Togliatti, il fiume Volga

Credit: Gaia Russo
Guarda l'infografica
sul Volga 

A Togliatti le spiagge e le rive del Volga sono tra le migliori della Russia, qui il fiume raggiunge un’ampiezza di 4 chilometri. Il luogo ideale per trascorrere del tempo sulle sue rive è il lungofiume con i suoi numerosi caffè situati vicino al monumento del fondatore della città, Vasilij Tatishev. Togliatti fu fondata quasi 300 anni fa con il nome di Stavropol (che in greco significa “città della croce”) per difendere le terre russe dai nomadi. Nell’Ottocento e nel Novecento era un famoso centro di cure con il kumys, una bevanda a base di latte fermentato di cavalla, dal gusto acidulo, ma con ottime proprietà ricostituenti. Anche oggi se ne può provare di buono nei bar locali; bisogna però fare attenzione poiché alcuni tipi di kumys sono prodotti con un’elevata dose di alcol (da 2,5 a 40 per cento, il cosiddetto “kumys violento”).

La centrale elettrica

A metà del Novecento, dopo la costruzione della centrale idroelettrica di Kujbyshev (oggi di Zhigulevsk), la città si trasferì altrove, leggermente più a Nord, e nel luogo dove prima c’erano le abitazioni ora si agita il più grande bacino artificiale del Volga.

Se in passato era chiusa al pubblico adesso la centrale idroelettrica di Zhigulevsk si può visitare senza alcuna difficoltà (le prenotazioni si possono fare sul sito in lingua russa; ci sono guide di lingua inglese, (8482) 26-45-04, 952-143).

Foto: Ricardo Marquina Montañana/Russia Oggi

La fama della città è legata alla casa automobilistica AvtoVaz, che impiega 110.000 persone (Foto: Ricardo Marquina Montañana/Russia Oggi)

Nel 1964 la creazione della fabbrica automobilistica AvtoVaz (Fabbrica Automobilistica del Volga) trasformò la città nella capitale dell’industria automobilistica sovietica. Nello stesso anno si decise di ribattezzare Stavropol in Togliatti, in onore del segretario generale del Partito comunista italiano Palmiro Togliatti, morto una settimana prima durante una visita alla colonia per bambini “Artek”.

Per gli amanti delle auto sovietiche e della tecnologia militare è d’obbligo una visita al Museo tecnologico a cielo aperto, dove si trova una delle più importanti collezioni di tecnologia militare di tutta la Russia: carri armati e aerei, elicotteri, contraeree, radar, oltre a un gigantesco sommergibile B-307.

La pineta

Ecco la fotogallery
del viaggio sul Volga

Durante il boom industriale Togliatti crebbe quasi con la stessa rapidità di Houston negli Stati Uniti. Il nuovo colosso industriale doveva diventare una città-modello, il prototipo del futuro paradiso sovietico, un’idea realizzata da architetti e costruttori all’avanguardia. Oggi su Google Maps la città conserva uno schema urbano ideale: strade dritte come fusi, comprese tra i profili dei prefabbricati intervallati da ampi spazi verdi. La più imponente di queste aree è la pineta al centro della città che occupa otto ettari di terreno, quasi un quarto della superficie di Togliatti. Tutta la città ci viene per rilassarsi, le persone respirano l’aria pulita, cercando all’ombra degli alberi riparo dall’ormai spenta architettura sovietica e dagli scarichi dell’industria chimica.

Oltre alla pineta si può fare un salto al parco “Spin Sport” (Komsomolskoe shosse, 28), famoso prima di tutto perché nessuno dei suoi alberi è stato piantato apposta; si tratta infatti di una singolare formazione naturale sul cui territorio d’inverno vengono allestite piste da sci e d’estate si può giocare a tennis o a mini golf oltre a nuotare in piscina. Il biglietto d’ingresso costa 12 euro.

Le regate

I mesi di giugno e luglio sono il periodo migliore per visitare la città e anche per una crociera sul Volga. D’estate decine di vele bianche spuntano sul bacino artificiale di Kujbyshev: Togliatti è un importante centro di sport della vela. I numerosi club sono pronti non solo a dare in noleggio gli yacht, ma anche a insegnare a guidarli. Sulle rive della città si svolgono regolarmente regate di vari livelli. È da Togliatti inoltre che parte la famosa “circumnavigazione di Zhigulevsk”, un percorso marino su iole e canoe intorno al parco naturale “Samarskaja Luka” (“L’ansa di Samara”) e la regata “Coppa del Volga”.

Vicino alla città ci sono le riserve “Samarskaja Luka” e “Zhigulevskie gory” (“I monti Zhiguli” o semplicemente gli “Zhiguli”). Le pittoresche vedute – il Volga, l’ansa di Samara, gli Zhiguli – fanno da cornice naturale al Festival internazionale di musica classica “La classica sul Volga”. Ma su questo sfondo non si sente solo musica classica: nei dintorni di Togliatti si tiene anche il Festival di musica elettronica “GES”.

Per gli appassionati di arti figurative la città ospita il Museo artistico di Togliatti dove è presente una collezione unica di lavori di pittori contemporanei (Bulvar Lenina, 22). Qui si inaugurano di continuo nuove mostre, mentre la collezione permanente continua ad ampliarsi. Passeggiare per le fresche sale ascoltando la guida costa tre euro.

Come arrivare: In treno. Un treno di lusso diretto a Togliatti parte tutti i giorni dalla stazione Kazanskij di Mosca alle 16.10. Il viaggio dura circa 18 ore e il biglietto costa dai 50 euro in su. In aereo. A Togliatti si può arrivare in aereo con voli che partono da qualsiasi aeroporto di Mosca, scegliete quello che fa al caso vostro. Il viaggio dura circa un’ora e mezzo, i biglietti vanno dai 100 ai 200 euro. In autobus. L’autobus Mosca-Togliatti si può prendere dalla Stazione centrale degli autobus di Mosca. È il mezzo più economico per raggiungere la città, il biglietto costa soltanto 30 euro. In macchina. Togliatti si trova a 1.115 km da Mosca, questo significa che vi servirà un compagno di viaggio che vi possa dare il cambio al volante. La strada è buona, il panorama piacevole. Se invece volete godervi a pieno il viaggio e vivere emozioni estreme la vostra scelta deve ricadere sul caro vecchio autostop. È gratis e interessante!

Dove pernottare: Togliatti propone una vasta scelta di alberghi per ogni gusto e tasca. Albergo “Zvezda Zhigulej” (Mira, 77). È il più grande hotel della città e si trova in pieno centro. Offre camere spaziose, un buon ristorante e il wi-fi gratuito. I prezzi per una stanza partono da 60 euro. Hotel “Sputnik” (Obvodnoe shosse, 7). Vi aspettano una piscina al coperto, una sala da biliardo e una banja. Dista però 8 chilometri dal centro città. A partire da 50 euro. Hotel “Shokolad” (Avtostroitelej, 116). Al “Shokolad” la sauna turca e finlandese sono a vostra disposizione, come il wi-fi gratuito e un alto grado di comfort e tranquillità. A partire da 50 euro. Hotel “Holiday House” (Avtostroitelej, 5). La differenza principale tra questo albergo e tutti agli altri consiste negli interni vivaci delle camere, ciascuna dotata di wi-fi gratuito e di una minicucina totalmente attrezzata. A partire da 60 euro.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta