Un weekend a Nizhnij Novgorod

La parte alta di Nizhnij Novgorod è arroccata su una collina dalla quale si aprono splendide viste sulla confluenza dei due fiumi, Volga e Oka (Foto: Andrei Mindriukov)

La parte alta di Nizhnij Novgorod è arroccata su una collina dalla quale si aprono splendide viste sulla confluenza dei due fiumi, Volga e Oka (Foto: Andrei Mindriukov)

Un sabato e una domenica pieni di eventi a 400 chilometri a Nord-Est di Mosca, città natale dello scrittore Maksim Gorkij

Per 32 anni, fino al 1991, Nizhnij Novgorod è rimasta chiusa agli ospiti stranieri; oggi invece è il maggior centro turistico per le crociere fluviali in Russia ed è sede di manifestazioni fieristiche internazionali. A questa città dagli splendidi panorami e dall'architettura tradizionale, che nell'antica Rus' fu uno dei centri del libero pensiero, vale la pena di dedicare almeno ventiquattro ore di tempo. Meglio, poi, se un intero week end.

Sabato. Ore 10. Centro città e colazione

I numeri

Secondo State of the World's Cities 2012/2013, Nizhnij Novgorod è al quinto posto nella graduatoria mondiale delle città che si stanno spopolando. Nel 1990 la sua popolazione era di  1.420.000 abitanti, mentre nel 2010 era scesa a 1.267.000 (un calo dell'11,76 per cento). State of the World’s Cities 2012/2013 prevede un ulteriore calo della popolazione fino a 1.253.000 abitanti entro il 2025

Per alcuni decenni Nizhnij Novgorod è stata chiamata Gorkij, in onore dello scrittore sovietico Maksim Gorkij. Oggi la piazza centrale della città, abbellita da un monumento allo scrittore, porta il suo nome; vi è anche un orologio che mostra le ore mancanti all'inizio delle Olimpiadi invernali di Sochi 2014. Dalla piazza parte la Bolshaja Pokrovskaja, una delle vie pedonali del centro. Una passeggiata lungo questa via può durare alcune ore, perciò prima di intraprenderla conviene rifocillarsi.

Al caffè "Ochag" (via Bolshaja Pokrovskaja 44 B) si può fare uno spuntino con i pirozhki (ve ne sono di 25 tipi diversi, e costano 20-30 centesimi l'uno), oppure fare un pasto completo per 7-10 dollari.

Ore 11. La via principale e i souvenir

In una delle vie più antiche della città si sono conservati alcuni edifici dei secoli scorsi. C'è una casa adorna di torrette, banderuole e figure fiabesche: è il Teatro delle marionette di Nizhnij Novgorod (via Bolshaja Pokrovskaja 39 A). Una delle principali attrazioni della via è la Banca di Stato in stile neorusso, che ricorda un'imponente fortezza.

All'inizio della via Bolshaja Pokrovskaja c'è il Museo di storia dell'artigianato artistico (via Bolshaja Pokrovskaja 43). L'edificio è decorato nel tradizionale stile "khokhloma", caratterizzato dai colori giallo e rosso e dai motivi floreali con frutti di bosco, usato per decorare le stoviglie. Nello stesso edificio ha sede anche una mostra-mercato di artigianato artistico con un assortimento di 65mila manufatti provenienti da tutta la Russia: matrioshke (6 dollari l'una), bicchieri decorati in stile khokhloma (10 dollari), costumi tradizionali, tavolini decorati.

Ore 15. Galleria d'arte

Alla galleria d'arte Kladovka (Bolshaja Pokrovskaja 8) si espongono le opere di artisti contemporanei, si svolgono seminari e si vendono pezzi da collezione e manufatti d'autore. Il biglietto d'ingresso costa 20 rubli (60 centesimi), ma se acquistate un oggetto, anche di prezzo minimo, l'importo del biglietto vi viene restituito.

Ore 18.00. Il Cremlino e il belvedere

I festival estivi

WATERDANCE 2013: festival della musica elettronica con la partecipazione di deejay locali e ospiti. 12 e 13 luglio, biglietti a partire da 800 rubli (26 dollari),

"Bereg Mowgli" è un moto-festival sportivo e culturale in cui gareggiano motociclisti, velisti e piloti. Dal 28 al 30 giugno 2013, ingresso 500 rubli (16 dollari),

"Veselaja koza" è un festival internazionale di "kapustniki" teatrali: mini-spettacoli basati sull'improvvisazione e sullo humour.  Dal 15 al 18 giugno 2013, 200-700 rubli (5-25 dollari).

Numerosi eventi si svolgono nel circuito automobilistico Nizhegorodskoe Koltso, una pista di livello mondiale

Il Cremlino di Nizhnij Novgorod (XVI secolo) fu una delle costruzioni difensive più all'avanguardia del suo tempo. Attualmente all'interno delle sue mura vi sono edifici amministrativi, chiese e un museo di armi militari.

La parte superiore della città è adagiata su una collina, e lungo tutto il ripido pendio si aprono straordinarie vedute. Si può trascorrere la serata su una delle terrazze panoramiche, la piazza Chkalov sul lungofiume Verkhnevolzhskaja, accanto al Cremlino. Dalla piazza si estende la scalinata Chkalovskaja, che conta ben 560 gradini.

Ore 20. I bar

Il centro della vita notturna è sempre la via Bolshaja Pokrovskaja. Uno dei locali migliori è il Berezka (via Bolshaja Pokrovskaja 51A): un bar ricco di stile, decorato con ciocchi di betulla e matrioshke. Gli shots costano 8 dollari, i long drink 7 dollari; la spesa media per una serata è tra i 25 e i 50 dollari. Il locale non effettua selezione all'ingresso. I deejay locali suonano musica lounge russa.

Un posto informale per gli amanti dell'estremo è il Rock Bar (via Piskunova 11). Le pareti di entrambe le sale sono tappezzate di poster, si può giocare a biliardo e persino ballare sul bancone del bar. Qui si servono bistecche a 12 dollari e birre a 2,5 dollari, ma non si fanno cocktail: non è nello spirito del rock! Il conto medio è 25-30 dollari, non c'è selezione all'ingresso, ma quando ci sono i concerti l'entrata può essere a pagamento (3 dollari per le donne e 10 per gli uomini).

Un locale più tranquillo per rilassarsi è l'art-caffè Bufet (via Osharskaja 14), dove le luci soffuse, la musica trance e le immagini caleidoscopiche che scorrono sugli schermi non distraggono dalla conversazione.  Vale la pena di fare conoscenza con il barista Gusar, che vi farà assaggiare il suo caffè d'autore. Il conto medio è 15-20 dollari.

Uno dei club più quotati di Nizhnij Novgorod è lo Z-Top Club (lungofiume Nizhnevolzhskaja naberezhnaja 16). La musica commercial house viene mixata da deejay di fama mondiale. Il biglietto di ingresso costa 16 dollari; ingresso Vip 33 dollari, selezione all'ingresso e dress code. Riservare un tavolo costa 100 dollari, i cocktail costano circa 15 dollari.

Il locale preferito dai frequentatori di club a Nizhnij Novgorod è il Bessonnitsa (Osharskaja 1/2). Qui ogni serata è dedicata a uno stile musicale diverso. Al piano terra si servono piatti della cucina europea e russa, al piano superiore si trovano cucina giapponese e italiana. Il conto in media è di 25-50 dollari; selezione all'ingresso e dress code.

}

Domenica. Mezzanotte. La parte bassa della città

I monumenti storici della parte bassa della città sono concentrati sulla Strelka, un vasto cuneo di terraferma che si protende nel fiume là dove l'Oka si immette nel Volga.  Sul lungofiume c'è la più grande fiera della Russia, la Nizhegorodskaja Jarmarka (via Sovnarkomovskaja 13), che si estende su una superficie di 8 chilometri quadrati. La sua grande popolarità nei secoli passati si spiega con la posizione favorevole, alla confluenza delle due principali vie di comunicazione fluviale del paese.  Oggi è usata per le fiere.

Vale la pena di arrivare a piedi fino alla chiesa dedicata ad Aleksandr Nevskij (via Strelka, 15), le cui mura di colore giallo si innalzano fino a 87 metri di altezza.

Ore 14. Passeggiata a piedi e lunch break

Il ponte che attraversa il fiume Oka prosegue poi nella via pedonale Rozhdestvenskaja. È un vero e proprio museo all'aria aperta: vi sono 35 monumenti architettonici. Il più bello di tutti è la chiesa della Santissima Madre di Dio, uno splendido esempio dello stile architettonico russo del barocco Stroganov, diffuso a cavallo tra il XVII e il XVIII secolo.

In via Rozhdestvenskaja, al civico 45, ci si può fermare per uno spuntino al bistrot Gavrosh: con 20-30 dollari si può assaggiare la cucina francese e festeggiare ricorrenze francesi come la presa della Bastiglia o la Giornata del Beaujolais. Un'altra opzione è il Central Bar (via Rozhdestvenskaja 23), un caffè-bar dove a prezzi ragionevoli vengono servite delle porzioni così abbondanti che è permesso ordinare le mezze porzioni.

Ore 15 -18. Le automobili russe

Alcuni modelli di cui andava fiera l'industria automobilistica sovietica negli anni '30 e '40 venivano prodotti a Nizhnij Novgorod, che gli abitanti locali chiamano "la Detroit russa". L'eredità di quegli anni è esposta al Museo storico dello stabilimento GAZ (Prospekt Lenina 95, Uchebnyj Tsentr OAO GAZ): dai mezzi militari alle automobili a sette posti "Chajka".

Come arrivare: da Mosca a Nizhnij Novgorod si può viaggiare in treno (sette-otto ore, 40 dollari per il biglietto di andata da Mosca); oppure in autobus (sei ore, 25 dollari da Mosca, solo andata).

Da Mosca e da San Pietroburgo partono anche voli aerei (1-2 ore, circa 150 dollari). Inoltre, la città ha un porto fluviale da cui si può partire per un viaggio, una crociera o una breve gita lungo il Volga o l'Oka.

Dove alloggiareIl Grand Hotel Oka Premium è considerato il miglior albergo in città. Tra gli alberghi meno costosi, ma non meno confortevoli, ci sono l'hotel Azimut e l'hotel Parus. Tutte le strutture si trovano in centro della città

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie