A Mosca senza spendere? Sfida accettata

A Mosca c'è la possibilità di prendere in prestito gratuitamente una bicicletta (Foto: RIA Novosti)

A Mosca c'è la possibilità di prendere in prestito gratuitamente una bicicletta (Foto: RIA Novosti)

Come trascorrere alcuni giorni indimenticabili nella città più cara del pianeta senza sborsare nemmeno un centesimo di euro

Mosca è una delle città più care al mondo. Questo frena molti turisti che hanno in mente un salto in Russia. Tuttavia, se lo scopo è quello di non spendere, si possono trovare avventure, anche gratuite, per tutti i gusti. Nei limiti della legge, ovviamente.

Sui trasporti pubblici
Una corsa gratuita su qualsiasi mezzo pubblico è possibile soltanto se siete un eroe dell’Unione Sovietica, un eroe della Russia, un cavaliere dell’ordine della Gloria o un bambino di età inferiore ai 7 anni. Non bisogna però perdersi d’animo: nella capitale si può affittare una bicicletta a costo zero. Al momento a Mosca esistono cinque punti che offrono questo servizio: i parchi Sokolniki, Fili e Severnoe Tushino, il giardino Neskuchnyj e le colline dei Passeri.

Fino all’estate 2012 si poteva andare in bicicletta senza pagare esibendo la carta d’identità, anche se la pedalata durava soltanto due ore. Per il 2013 hanno promesso di aumentare in modo considerevole il tempo di noleggio. Inoltre, sulle colline dei Passeri si può partecipare a una visita gratuita ecologica di un’ora all’interno del parco.

Sdraiati sulla spiaggia
A Mosca esistono quattro spiagge non a pagamento: la spiaggia Troparevo (per rilassarsi con i bambini), il lago Mesherskoe (con spiaggia selvaggia), gli Akademicheskie prudy (gli stagni Akademicheskie, con attrazioni acquatiche, ping pong, biliardi e hockey da tavolo) e il Serebrjanyj bor (complesso di spiagge con una dedicata ai nudisti).

Placare la fame
Mangiare gratis a Mosca è l’impresa più ardua. Soltanto i preti e i rocker condividono il cibo senza chiedere niente. Nonostante ciò, esistono alcuni modi per placare i morsi della fame senza spendere un rublo. Prima di tutto, ogni martedì e giovedì alle 14 sulla Staryj Arbat 37, accanto al muro in ricordo del cantante rock Viktor Tsoy, vengono offerti tè, panini e yogurt.

Wi-fi free

A Mosca cresce in maniera sempre più vorticosa la quantità di zone wi-fi gratuite. Se ne trovano persino alle fermate della metropolitana. Ogni giorno la mappa viene aggiornata e si può consultare qui

A Mosca poi ci sono tre anticafè, dove non si paga per la consumazione, ma per il tempo trascorso nel locale: “Ciferblat”, “Babochki” e “Local Time”. Oltre al fatto che il costo di un minuto passato nell’anticafè non supera i 2 centesimi di euro, si possono portare cibi e bevande da casa oppure servirsi gratuitamente di tè e panini. In tutti e tre i locali anche il wi-fi è gratis. Preparandosi per tempo ci si può iscrivere a un “focus group” di degustatori di nuove pietanze e bevande, andando sui siti dei sondaggi a pagamento.

A Mosca ogni tanto può accadere di mangiare senza pagare nei festival gastronomici. Il più famoso è considerato il Festival internazionale “Omnivore Food Festival” (23-27 aprile 2013). Tra i Festival moscoviti c’è da segnalare anche il Festival gastronomico di Mosca, organizzato con il sostegno delle autorità cittadine o il recentissimo “Fest EDAkov” la cui prima edizione si è tenuta al Centro Espositivo di tutte le Russie. Ancora, si può visitare un altro Festival europeo, il “Fashion Food”, presente dal 2010 in alcuni ristoranti della capitale. L’ingresso a queste iniziative può essere a pagamento (in media 5-10 euro) oppure su invito, ma la quantità di degustazioni e “approcci” sul territorio dell’evento è illimitata.

Un giro al museo
A Mosca ci sono musei con ingresso gratuito per tutto l’anno, tra cui: il Centro culturale “Bulgakovskij Dom”, situato nella casa dove visse lo scrittore Mikhail Bulgakov, il Museo della Storia dell’ospedale psichiatrico cittadino, il Museo della cultura industriale e il Museo della storia della metropolitana russa.

Oltre a ciò, mettendosi con un po’ d’anticipo in fila, durante la “Notte dei musei” si può visitare qualsiasi museo senza pagare il biglietto d’ingresso. Inoltre la terza domenica di ogni mese il Museo di arte contemporanea, il Museo memoriale dell’astronautica e il Museo della storia del Gulag sono gratuiti; il Museo delle bambole rare ogni giovedì e venerdì, dalle 10 alle 12, è aperto per visite gratuite, mentre il Museo statale di storia locale “Dom na naberezhnoj” (Casa sul lungofiume) è a ingresso libero ogni terzo sabato del mese.

Andare a teatro
I teatri studenteschi offrono l’ingresso gratuito per ogni spettacolo. Non bisogna dimenticare che la scuola teatrale russa è una delle migliori al mondo e molti spettacoli studenteschi non hanno niente da invidiare a quelli professionali. Il programma è solitamente visibile sui siti ufficiali dei teatri e dei cinema delle università della capitale: il RAMT, gli istituti Shukinskij e Shepkinskij e il VGIK.

A questo proposito, i diplomati del Conservatorio organizzano anche concerti sinfonici gratuiti nella Casa Tchajkovsky e al Conservatorio.

A passeggio per la città con una guida
Fare due passi per il centro storico di Mosca insieme a un gruppetto e a una guida che parla in inglese è possibile senza pagare nulla: la compagnia “Moscow Free Tour” offre un sevizio simile, oltre a un 30 per cento di sconto per i tour di Mosca sui loro autobus Hop on-Hop off. Il portale turistico Vykhod v Gorod (Uscita in città) offre visite tematiche e giri in bicicletta gratuiti per tutta la capitale; spesso le visite sono in russo, ma si possono trovare anche guide che parlano inglese.

Serata al cinema
A Mosca sono attivi moltissimi cineclub, dove si possono guardare le novità del grande schermo senza pagare o godersi un classico del cinema o i film alternativi che solitamente non fanno vedere nei cinema. Il più serio di tutti è il Centro di documentazione del Cinema (Centro multimediale Ria Novosti, Zubovskij bulvar n. 4), dove mostrano film in russo e in inglese, con dibattito a seguire. L’ingresso è gratuito, però è preferibile registrarsi prima sul sito, visto che sono in molti a voler partecipare.

Nel cineclub “Zurzum” (Vinzavod, 4° Syromjatnicheskij pereulok, n. 6) ci sono pellicole straniere; a febbraio 2013, per esempio, si è tenuta la settimana del cinema tedesco, organizzata insieme al Goethe Institut. Rodnya Studio (loft dentro Artplay, Nizhnjaja Syromjatnicheskaja, 10, ingresso 7, terzo piano) è considerato uno dei cineclub più alla moda di Mosca, in due o tre sale ci si può fumare e ai visitatori che arrivano puntuali si offre un cocktail alcolico o analcolico. Si proiettano gratuitamente selezioni per tema di 8-10 film, preparati da giovani curatori, storici dell’arte e giornalisti.

Al Garage screen (Centro di cultura contemporanea“Garazh”, parco Gorky) si mostrano principalmente le prime dei film russi, mentre allo “Zvezda” (Cinema “Zvezda”, Zemljanoj Val, 18/22) oltre alle pellicole in distribuzione fanno vedere anche cinema in lingua italiana e inglese.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta