La liberazione di Varsavia raccontata dai fotografi sovietici

Sputnik
Dopo tre giorni di scontri, il 17 gennaio 1945 le truppe sovietiche insieme alla 1° Armata polacca alleata riuscirono a sottrarre la città dall'occupazione nazista, tagliando tutte le vie di ritirata alla guarnigione tedesca. Quei momenti raccontati negli scatti dei fotografi dell’epoca

I militari polacchi studiano un nuovo piano di combattimento

Mitraglieri combattono per Varsavia

Soldati conquistano nuove posizioni nella periferia di Varsavia

Le truppe polacche vicino a Varsavia

Il maresciallo dell'Unione Sovietica Georgij Zhukov, a sinistra, e il maresciallo Konstantin Rokossovskij, a destra, nel centro di comando fuori Varsavia

Una strada in rovina a Varsavia

Un'altra strada a Varsavia distrutta dai tedeschi

Soldati sovietici attraversano il fiume Vistola

L'esercito di carri armati sovietici si fa strada nelle retrovie nemiche. Nella foto: il treno blindato “Ilja Muromets”

Varsavia liberata

Cittadini di Varsavia nelle strade devastate dopo la liberazione dall'occupazione nazista

Il ritorno dei cittadini nella Varsavia liberata

Soldati sovietici a Varsavia

La bandiera nazionale polacca sventola su Varsavia

Una parata militare dedicata alla liberazione di Varsavia

Edifici distrutti a Varsavia

I rifugiati tornano alla loro città natale distrutta dai nazisti

Rovine di via Marszałkowska (Maresciallo) quasi interamente distrutta durante l'insurrezione di Varsavia del 1944

Rovine di un ghetto ebraico a Varsavia 

Cittadini di Varsavia e soldati dell'Armata Rossa celebrano la liberazione della città

LEGGI ANCHE: Dieci fatti sulla Battaglia di Berlino che probabilmente non conoscete

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie