Dieci geniali trucchetti russi per semplificarsi la vita in cucina

Legion Media
Risparmiate tempo e fatica grazie a vecchi segreti della nonna e a utili escamotage, frutto di creatività ed esperienza. I russi ne custodiscono parecchi...

1 / Bicarbonato per pulire una vecchia padella sporca

Il bicarbonato è uno dei must have di ogni cucina russa: elimina efficacemente il grasso ed è utile per pulire i piatti e sgrassare le vecchie padelle. Basterà cospargere sulla superficie sporca un paio di cucchiai di bicarbonato e altrettanti di aceto. Lasciate agire un’ora e poi strofinate con una spugna. 

Ma fate attenzione con le pentole antiaderenti: in questo caso, per evitare di rovinarle, utilizzate questo trucchetto solo sulla parte esterna. 

2 / Limone per sgrassare

Ecco un modo ecologico per pulire le piastrelle unte o un bollitore sporco di schiuma. Vi basterà strofinare la superficie con mezzo limone e lasciare che il succo scorra. Dopo 10 minuti, lavate le piastrelle o il bollitore con acqua calda e asciugate con un pezzo di carta. 

Inoltre l’acido citrico è utile per le pulizie in generale: diluite 15 ml di succo di limone in 1 litro d'acqua e aggiungete un po' di detergente. Questa sostanza sarà perfetta per pulire i mobili della cucina.

3 / Cucinare il grano saraceno... senza cucinare

Come avevamo raccontato qui, i russi non riescono a fare a meno della grechka (grano saraceno): la mangiano a colazione, pranzo e cena! 

Secondo le istruzioni, il grano saraceno dovrebbe essere bollito, ma non è indispensabile farlo. Esiste infatti un trucchetto (chiamato “zaparivanie”, tipo cottura a vapore) molto usato dai russi: basta prendere il grano saraceno già lavato, metterlo in un pentolino con la stessa quantità di acqua bollente e coprirlo con un asciugamano; dopo 1 o 2 ore (a seconda della quantità) sarà pronto per essere mangiato. Se la quantità è abbondante, lo si può lasciare in immersione anche l’intera notte. Volendo, potete aggiungere delle spezie. Il risultato sarà come il grano saraceno bollito. 

4 / Acqua per rinfrescare il pane

Il pane tradizionale russo di solito diventa duro in un paio di giorni. Per renderlo nuovamente morbido, basterà solo un po’ d’acqua: prendete il pane, tagliatelo e cospargetelo con un po' d'acqua; poi mettetelo in microonde per 30 secondi o lasciatelo in forno preriscaldato a 150°C per 5 minuti. In alternativa, c’è chi mette il pane secco in ammollo per 5 minuti. 

5 / Giornali per conservare la frutta e il calore 

Un comune giornale accelera la maturazione della frutta: basta avvolgere una mela o un avocado e lasciarli in un luogo freddo e buio per un giorno. 

Il giornale, poi, aiuta a mantenere caldo qualsiasi piatto: basta avvolgere una padella con due strati di carta per ottenere un comodo effetto thermos.

6 / Sbarazzarsi dei cattivi odori in frigorifero

Avete buttato via i prodotti rovinati, ma nel frigorifero ci sono ancora cattivi odori? Per eliminarli, provate a mettere un bicchiere di chicchi di caffè, bicarbonato o carbone attivo schiacciato: l'odore sgradevole dovrebbe scomparire in 1 o 2 giorni. Per assorbire i cattivi odori, i russi usano anche il pane di segale (bisogna metterne diversi pezzi per 2 giorni), le bustine di tè usate (per una settimana) o le fette di qualsiasi agrume (per 1-2 giorni).

7 / Burro per salvare il salame

Il salame tagliato a fette si secca rapidamente in frigorifero e non va conservato in polietilene: meglio avvolgerlo in carta o pellicola da cucina. Si raccomanda di pulire il lato affettato con un pezzo di burro.

8 / Un tappo di sughero per le pentole

I manici dei coperchi delle pentole in acciaio e in alluminio si scaldano rapidamente e obbligano a utilizzare presine o asciugamani per non scottarsi. Ma i russi hanno trovato una soluzione alternativa: incastrano un normale tappo di vino nel manico del coperchio! Facile, no?

9 / Vodka al posto del lievito

Questo trucchetto vi sorprenderà: lo sapete che la vodka russa può sostituire il lievito in polvere nell'impasto? Se si aggiungono 1-2 cucchiaini di vodka a 1 kg di impasto, frittelle e torte risulteranno ugualmente ariose.

Un altro metodo ben noto per sostituire il lievito è la soda diluita: 1 cucchiaino di soda con un po' di aceto da tavola o con il succo di mezzo limone.

10 / Ghiaccio per una perfetta carne macinata

Con il ghiaccio, le polpette di carne macinata risulteranno eccezionalmente succose. Come? Quando battete la carne macinata, aggiungete del ghiaccio tritato (circa 10 piccoli pezzi di ghiaccio per 1 kg di carne macinata); quindi formate le polpette e friggetele velocemente in padella o grigliatele finché il ghiaccio comincia a sciogliersi.

Quando preparate le polpette o le cotolette, poi, il modo migliore per evitare che la carne si attacchi alle dita è bagnandole con l’acqua fredda.

LEGGI ANCHE: Nove esilaranti e utili trucchetti sovietici per la vita di tutti i giorni 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie