Mosca 1980: i poster dedicati alle Olimpiadi disegnati da artisti di tutto il mondo

Le prime (nonché uniche) Olimpiadi giocate in Unione Sovietica furono precedute da preparativi colossali, come la stampa di migliaia di manifesti dedicati ai Giochi e realizzati da artisti di 45 paesi. Ecco i più interessanti

Nella metà degli anni ‘70, quando si seppe che Mosca era stata selezionata per ospitare le Olimpiadi estive del 1980, la rivista sovietica Plakat iniziò a pubblicare manifesti tematici dedicati ai Giochi: poster e cartoline che arrivarono fin nelle edicole dei paesi amici, grazie al lavoro di alcune case editrici straniere.

Nel 1978, poi, fu annunciato un grande concorso internazionale di manifesti sulle Olimpiadi: a Mosca arrivarono più di 5.000 disegni realizzati da artisti di 45 paesi. I poster vincitori furono stampati in grosse quantità e distribuiti in URSS e all’estero. Ecco i più interessanti. 

Hideo Kawazu, Shigeo Matsumoto, Harutomo Isinosawa, Ken Kishimoto (Giappone)

Martin Krastev (Repubblica Popolare di Bulgaria)

Garegin Burnuchyan (Tbilisi, URSS)

Karol Slivka (Repubblica Popolare Polacca)

Jeffrey N. Rugless (Australia)

Viktor Potapov (Mosca, URSS)

Felix Beltran (Cuba)

Martin Motloh, Miroslav Lotka (Repubblica Socialista Cecoslovacca)

Martino Gerevini (Italia)

Sergej Chernov (Yalta, URSS)

Radivoe Milutina Yugovic (Jugoslavia)

Jutta Damm-Fiedler, Jochen Fiedler (Repubblica Democratica Tedesca RDT)

Victor Pudakov (URSS, Mosca)

Yadamsurenginein Urzhineee (Mongolia)

Vyacheslav Davydov (Mosca, URSS)

José F. Datuin (Filippine)

Fernando Cabreios Braga (Perù)

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie