Coronavirus: Putin rimanda la parata del 9 maggio a data da destinarsi

Global Look Press
Per la prima volta dopo il crollo dell’URSS, in Piazza Rossa non si svolgerà la storica sfilata di mezzi militari che ogni anno celebra la vittoria nella Grande guerra patriottica. La manifestazione potrebbe tenersi a giugno o a settembre, a seconda di come si svilupperà la pandemia

Per la prima volta dopo il crollo dell’URSS, il 9 maggio a Mosca non si svolgerà la parata della Vittoria. Lo ha annunciato il 16 aprile il presidente russo Vladimir Putin. La sfilata militare è rimandata a data da destinarsi. Una scelta dettata dalla pandemia di coronavirus, che in Russia non ha ancora raggiunto il picco di contagi. 

“Questa situazione non mi dà il diritto di avviare ora i preparativi per la parata e per altre manifestazioni di massa”, ha detto Vladimir Putin. 

Un caso senza precedenti 

Commentando la decisione delle autorità russe, il senatore Sergej Tsekov ha fatto notare che si tratta di una situazione straordinaria, e che in un periodo di emergenza come questo il governo non può permettere un assembramento di 14.000 persone e 350 mezzi militari in Piazza Rossa.

“Sono sicuro che non sia stata una decisione semplice da prendere, visto che si tratta di un caso senza precedenti negli ultimi 75 anni”, ha sottolineato Tsekov, aggiungendo però che il governo non rinuncerà alla commemorazione dei veterani: il senatore ha infatti precisato che un gruppo di volontari visiterà i veterani casa per casa, consegnando loro delle onorificenze. 

Quando si svolgerà la parata?

“Se il paese riuscirà a fermare i contagi entro maggio, allora la parata potrebbe svolgersi il 22 giugno, nel giorno in cui ebbe inizio la Grande guerra patriottica. Se invece il virus non sparirà nemmeno entro l’estate, la manifestazione potrebbe tenersi il 2 o 3 settembre, in occasione della ricorrenza della fine della guerra”, sostiene Dmitrij Safonov, ex analista militare del giornale Izvestia

Safonov ha ricordato che l’unico periodo in cui non si è svolta la parata è stato immediatamente dopo il crollo dell’URSS, tra il 1991 e il 1995; dopodichè ogni anno il 9 maggio si è sempre celebrata la Vittoria. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie