Perché le auto dei leader sovietici assomigliavano così tanto a quelle americane?

Valentin Hukhlaev/MAMM/MDF/russiainphoto.ru
Nonostante l’aspetto delle limousine sovietiche fosse così simile a quello delle controparti statunitensi, la loro blindatura le rendeva più vicine ai carri armati che a delle normali macchine

Per trent’anni le limousine Zil furono le auto più importanti dell’Unione Sovietica. Portavano infatti in giro i leader del più grande Paese del mondo.

Le limousine Zil si ispiravano fortemente alle lussuose auto statunitensi e gli ingegneri sovietici non si vergognavano di riconoscerlo. L’Urss acquistava e studiava il meglio dei modelli Lincoln, Buick e Cadillac.

Tuttavia, i sovietici non si limitarono a copiare pedissequamente le auto americane. L’aspetto delle prime limousine sovietiche aveva molto in comune con modelli statunitensi, ma c’era qualche aspetto completamente diverso.

La ZiL-111, che assomigliava molto a una Packard, divenne l’auto principale di Nikita Khrushchev. il leader sovietico regalò una di queste macchine al suo amico e alleato Fidel Castro.

Il successivo leader sovietico, Leonid Brezhnev, era portato in giro dall’autista su una ZiL-114. Appassionato di guida, Brezhnev ordinò la progettazione di una versione “più corta” della ZiL-114: la ZiL-117, che in segreto guidò personalmente. Ufficialmente, la ZiL-117 passava per un’auto della scorta.

Dopo la morte di Stalin, i leader sovietici non usarono più le possenti auto blindate, per sottolineare la loro “democraticità” e la vicinanza alla gente comune. Tuttavia, dopo un attentato a Leonid Brezhnev, che uccise il suo autista, la situazione cambiò. La nuovo ZiL-4105 venne progettata come l’auto più protetta al mondo. La sua armatura era così forte che né potenti esplosioni, né intense sparatorie potevano danneggiare in modo significativo il veicolo in alcun modo.

Apparsa nel 1985, la ZiL-41047, lunga 6,34 metri, era una delle autovetture più lunghe al mondo. Aveva posti a sedere per sette persone.

L’ultimo leader sovietico, Mikhail Gorbachev, e il primo presidente russo, Boris Eltsin, hanno entrambi usato una ZiL-41052. Ma presto Eltsin la considerò troppo scomoda e passò a una Mercedes, rompendo così la tradizione di vecchia data della ZiL.

La ZiL-4112Р è stata l’ultima limousine ZiL progettata per un presidente della Russia. Secondo alcune voci, Vladimir Putin ha guidato la macchina nel 2012 e non è stato soddisfatto. In ogni caso, la macchina non è mai stata messa in produzione seriale.

Perché Gorbachev decretò la rovina della più bella macchina sovietica? 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie