Sei moto russe che rivaleggiano per bellezza con le Harley-Davidson

Vitalij Ankov/Sputnik
Sono così popolari in Occidente che quasi tutte le motociclette Ural di nuova produzione vengono esportate negli Stati Uniti, in Canada e in Europa. La lista di ammiratori che le cavalcano include anche artisti del calibro di Brad Pitt

1. IZH

Una delle prime moto in Unione Sovietica, l’IZH risale alla fine degli anni Venti. Da allora, sono state prodotte decine di modelli IZH, per un totale di circa 11 milioni di moto.

Uno dei modelli di maggior successo è stato l’IZH Planeta Sport. La prima moto sportiva sovietica fu esportata nel Regno Unito e nei Paesi Bassi, dove era molto richiesta.

Nel 2008, la produzione di motocicli IZH nello stabilimento IZHmoto è cessata. Attualmente, le motociclette IZH sono prodotte dalla Kalashnikov. Presto uscirà un nuovo modello: una pesante motocicletta di scorta da utilizzare nel corteo presidenziale. Avrà una velocità massima di 200 km/h e potrà andare da 0 a 100 km/h in 3,5 secondi.

2. Voskhod

In epoca sovietica, le motociclette Voskhod erano usate principalmente come muli da lavoro nelle aree rurali. Ancora oggi, Voskhod in buone condizioni possono essere trovate in alcuni villaggi remoti.

3. Tula

Costruita per la prima volta nel 1984, la Tula divenne la prima moto off-road sovietica e ebbe un successo immediato tra gli appassionati di caccia e pesca. Tuttavia, il modello non è sopravvissuto agli anni Novanta, economicamente difficili, e la sua produzione è stata interrotta nel 1996.

4. Ural

Le vecchie motociclette Ural dell’era sovietica sono usate ancora oggi. Il modello è uno dei pochi motocicli pesanti al mondo e, come tale, gode di una straordinaria popolarità in Occidente. Ad esempio, l’attore hollywoodiano Brad Pitt ne è un fan devoto. Nell’Urss, le Ural pesanti dovevano avere obbligatoriamente un sidecar, altrimenti erano troppo difficili da controllare. Tuttavia, tale requisito non si applicava agli agenti di polizia, che potevano scegliere se utilizzare il sidecar o meno.

5. Stel

Il gruppo Velomotors è uno dei maggiori produttori europei di quad, motoslitte e biciclette. Ora progetta di occupare una nicchia considerevole del mercato motociclistico, con la sua linea di motociclette Stel, che vanta già 15 modelli.

6. Irbis

Fondata nel 2001 a Vladivostok, la giovane azienda Irbis è diventata ben presto uno dei leader del mercato motociclistico russo. Le sue motociclette a bassa manutenzione, ben adattate al clima rigido del Paese, rappresentano già una seria concorrenza per le marche straniere e nazionali.

Non solo due ruote: il successo delle auto sovietiche 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Leggi di più
Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie