Stalin, i più grandi monumenti dedicati al leader e smantellati

Y. Kovalenko/Sputnik
A Praga si trovava una delle statue più imponenti, distrutta nel 1962

Negli anni Trenta i monumenti a Stalin erano parte integrante del paesaggio delle città sovietiche. Durante il periodo sovietico nelle piazze, nei parchi e vicino alle stazioni di tutto il paese vennero erette migliaia di statue dedicate al leader. Ma durante il 20esimo Congresso del Partito Comunsita del 1956, venne denunciato il culto di Stalin e venne avviato il processo di destalinizzazione. Nel giro di pochi anni, i monumenti dedicati al leader vennero quasi del tutto smantellati

Stalin era spesso raffigurato vicino a Lenin. Vennero realizzate diverse copie di questa statua che raffigurava “Lenin e Stalin a Gorky”

Quando venne avviato il processo di destalinizzazione, la figura di Stalin venne rimossa dai monumenti raffiguranti “Lenin e Stalin a Gorky”. Così Lenin si ritrovò seduto da solo, in una ridicola posa che sembrava ritrarlo a parlare al vento

Il monumento di Stalin più popolare e più riprodotto era quello situato a Mosca: divenne infatti il modello per molti altri monumenti eretti in tutto il paese

Il monumento a Stalin nel parco VDNKh di Mosca fu rappresentato in molti film sovietici. Dopo la destalinizzazione, quell’immagine venne tagliata da molte pellicole

Durante la Grande guerra patriottica (1941-1945), quasi tutti i monumenti a Stalin eretti nei territori occupati dai nazisti vennero distrutti. Vennero restaurati al termine della guerra

Dopo la Seconda guerra mondiale il culto di Stalin raggiunse l’apice. Fu proprio in questo momento che venne eretta la maggior parte dei monumenti a lui dedicati

Stalin era spesso raffigurato con lo scrittore sovietico Maksim Gorkij o con il maresciallo Kliment Voroshilov

Il più grande monumento a Stalin (24 metri di altezza) si trovava a Stalingrado (oggi Volgograd). Smantellato nel 1962, venne sostituito da un altro enorme monumeto dedicato a Lenin (27 metri) ed è ancora oggi uno dei più grandi monumenti del mondo

Fuori dall’Urss, vennero eretti monumenti a Stalin anche in Germania, Ungheria, Cecoslovacchia, Cina e Stati Uniti

Il più grande monumento a Stalin eretto fuori dai confini dell’Urss fu costruito a Praga. Venne distrutto nel 1962

Al giorno d’oggi non si trovano grandi monumenti dedicati a Stalin in Russia. Si possono però trovare piccole statue o mezzibusti, soprattutto esposti nei musei

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie