Gli auguri di Natale? Fateli con le cartoline russe di inizio Novecento

Vsevolod Tarasevich/MAMM/MDF/russiainphoto.ru
Le Festività russe raffigurate in queste meravigliose immagini del secolo scorso

A differenza di molti altri Paesi, dove il Natale cattolico viene festeggiato a dicembre, la Russia celebra il Natale come da tradizione il 7 gennaio

Con la rivoluzione russa questi festeggiamenti vennero infatti vietati

Fu così che in epoca sovietica si impose come festa principale il Capodanno

Dopo la rivoluzione del 1917, molte tradizioni come quella di decorare l’albero e scambiarsi i regali diventarono tradizioni per celebrare il Capodanno

Il Natale divenne tornò a essere festività nazionale e giorno di riposo nel 1991

Oggi il Natale ortodosso è tornato a essere una festività importante e onorata dai russi, un’occasione per riunirsi e stare insieme

Ogni anno, durante i primi giorni di dicembre, le strade delle città vengono decorate con alberi di Natale e luci

Si dice che l'albero di Natale sia stato introdotto in Russia dallo zar Pietro il Grande, di ritorno da un suo viaggio all'estero

Il 7 gennaio è stato dichiarato ufficialmente un giorno festivo nel 1991. E dal 2005 la Russia ha beneficiato di un lungo periodo di vacanze di Natale: dal giorno di Capodanno fino al 10 gennaio

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie