Accadde oggi: 69 anni fa l’Aurora veniva ancorato in modo permanente a San Pietroburgo

Narovlyansky/TASS
L’incrociatore che diede il segnale per la conquista del Palazzo d'Inverno durante la Rivoluzione russa oggi ospita un museo

Fece parte della Flotta russa fin dal 1903. Participò alla guerra russo-giapponese (1904-1905), alla guerra civile russa (1918-1922) e ai due conflitti mondiali. L’Aurora, un incrociatore protetto russo costruito nei cantieri navali di San Pietroburgo e varato l'11 maggio 1900, è considerato uno dei simboli principali della Rivoluzione russa. Sparò infatti il colpo che diede il segnale per la conquista del Palazzo d'Inverno di San Pietroburgo, sede del governo provvisorio, durante la Rivoluzione russa.

Dopo la Seconda guerra mondiale, l’incrociatore venne trasformato in un luogo di addestramento per l’Accademia navale Nakhimov.

Il 17 novembre 1948 venne ancorato in modo permanente al molo Petrogradskaya, nel centro di San Pietroburgo, e convertito in museo.

Riaprì le porte al pubblico nel 2016, dopo due anni di restauri.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie