Ora potete comprare un orologio con una goccia di sangue Romanov

Raketa
Uno dei discendenti della famiglia imperiale russa, Rostislav Romanov, ha creato una collezione da polso con una goccia del suo liquido ematico, per ricordare il dramma della rivoluzione russa

“Non possiamo permetterci il lusso di dimenticare l’uccisione di milioni di russi, chiunque essi fossero: soldati, devoti comunisti, operai, sacerdoti, contadini, o membri della famiglia imperiale, capeggiata dal mio antenato, lo zar Nicola II”, ha detto Rostislav Romanov in un video in cui parla in russo, seppur con accento americano.

Secondo lui, è un suo compito “ricordare ai russi che la Rivoluzione fu una terribile tragedia, che ebbe come risultato la sofferenza e la morte di tante persone di ogni ceto della società”.

Rostislav, che è nato in Illinois nel 1985 ed è imparentato con l’ultimo monarca russo, fucilato dai bolscevichi nel 1918 insieme agli altri membri della famiglia imperiale, dal 2010 fa parte del consiglio di direzione della celeberrima Petrodvortsovyj chasovoj zavod, la fabbrica di orologi fondata da Pietro il Grande nel 1721 e che nel periodo sovietico produceva i famosi modelli di orologi dell’Urss, tra cui, dal 1961, quelli a marchio Raketa.

Da qui l’idea del creativo Rostislav Romanov: “È per questo che ho deciso di mettere in commercio, come segno di lutto, un orologio nero con una goccia di sangue, del mio sangue, simbolo del bagno di sangue che seguì la Rivoluzione”.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale