Da Khrushchev a Gorbachev: gli scatti privati dei leader sovietici

Durante una battuta di caccia, nelle loro vacanze in Crimea o immortalati con i familiari. Dieci fotografie che hanno fatto epoca e che raccontano attimi di vita personali degli uomini che hanno segnato la storia russa

Durante la Grande guerra patriottica, il futuro leader dell’Unione Sovietica Nikita Khrushchev ricopriva l’incarico di Primo segretario del Partito comunista in Ucraina. In questa foto, Khrushchev e il maresciallo Georgij Zhukov (a destra) sono accolti con affetto dalla folla di Kiev, novembre 1943

Tra le passioni di Nikita Khrushchev, oltre alla caccia, c’era la pesca, che egli praticava spesso nei momenti di tempo libero

Anche il suo successore, Leonid Brezhnev, era un gran appassionato di caccia. Una passione che quasi gli costò la vita: un giorno, dopo aver sparato a un cinghiale, Brezhnev si diresse verso la sua preda. L’animale, rimasto ferito solo lievemente, si scagliò contro di lui. Il leader sovietico si salvò sparandogli due colpi di pistola che non uccisero l’animale, ma lo costrinsero a scappare

Brezhnev tuttavia amava soprattutto le attività ben più tranquille e pacifiche. Gli piaceva giocare a domino

Brezhnev amava concedersi delle vacanze in Crimea. In questa foto, un momento di riposo in una casa di cura di Yalta, 1982

Leonid Brezhnev con la nipotina Galina in Crimea

Prima di rivestire l’incarico di segretario generale, Yurij Andropov ha prestato servizio all’interno del KGB per 15 anni. Il 12 novembre 1982 è diventato segretario generale del Partito comunista, un ruolo che ha però ricoperto per poco tempo, prima di morire nel febbraio del 1984. Questa foto che ritrae Yurij Andropov da ragazzo è stata scattata nella regione di Yaroslavl nel 1936

Konstantin Chernenko ha guidato il Paese dopo la morte di Andropov. In questa foto, Chernenko con il nipotino Mitya in Crimea

Mikhail Gorbachev a 19 anni con la medaglia dell’Ordine della Bandiera rossa del Lavoro. Foto scattata nel 1950

Questa foto, scattata nel 1991, rappresenta la fine di un’epoca: nello scatto, Mikhail Gorbachev negli ultimi giorni della sua presidenza

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale