Accadde oggi: 27 anni fa l’Urss entrò a far parte dell’Interpol

Nikolaj Ryzhkov (a destra), primo ministro dell'Urss dal 1985 al 1991,  insieme al presidente dell’Interpol Ivan Barbot (a sinistra), al Cremlino di Mosca, 1990

Nikolaj Ryzhkov (a destra), primo ministro dell'Urss dal 1985 al 1991, insieme al presidente dell’Interpol Ivan Barbot (a sinistra), al Cremlino di Mosca, 1990

Boris Prihodko / RIA Novosti
Fondata a Vienna nel 1923, l’Organizzazione internazionale della polizia criminale oggi conta l’adesione di 190 Paesi

L'Interpol, Organizzazione internazionale della polizia criminale, è un'organizzazione internazionale dedita alla cooperazione di polizia e al contrasto del crimine internazionale. Fondata a Vienna nel 1923, oggi conta l’adesione di 190 Paesi. La Russia entrò a far parte dell’Interpol il 27 settembre 1990, poco prima del crollo dell’Unione Sovietica.

I compiti principali di questa organizzazione riguardano l’interscambio di informazioni tra Paesi su reati di vario tipo.

Al giorno d’oggi in Russia si contano 78 filiali dell’Interpol.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale