Muore a 20 anni campione di scacchi: fatale salto nel vuoto facendo parkour

Yurij Eliseev, giovane fenomeno degli scacchi, ha perso la vita mentre cercava di saltare da un balcone all’altro al dodicesimo piano di un palazzo di Mosca

Ha perso la vita a soli 20 anni Yurij Eliseev, campione di scacchi e di parkour (una disciplina che consiste nell'eseguire un percorso superando qualsiasi genere di ostacolo con la maggior efficienza di movimento possibile, ndr), mentre cercava di saltare da un balcone all’altro al dodicesimo piano di un palazzo di Mosca.

La tragedia è avvenuta sabato notte nel cuore della capitale russa, in Ulitsa Pyatnitskaya, dove il ragazzo ha perso la vita in un incidente dalle dinamiche ancora da chiarire.

Secondo la polizia, il giovane avrebbe perso l’equilibrio durante un salto fatale a svariati metri di altezza. È probabile che volesse mettere alla prova le sue abitilità nel parkour.

Yurij aveva vinto il campionato russo di scacchi a soli 16 anni e nel 2012 si era aggiudicato il mondiale cadetti. Nel 2016 aveva vinto il Moscow Open.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta