Cari maschi, 10 russe vi spiegano come provarci con una ragazza

: Aleksandr Chernavskij
In metropolitana vedete la donna dei vostri sogni? Oppure vi è capitato per strada o in un locale? Ecco cosa fare (e soprattutto cosa non fare) per avere successo

Fonte: Aleksandr ChernavskijFonte: Aleksandr Chernavskij

Liza, 20 anni

Forse non suonerà molto modesto, ma i maschi cercano di abbordarmi molto spesso. Solo nella giornata di ieri sono stata avvicinata quattro volte. Il problema è che usano sempre le stesse tattiche e le solite frasi fatte.

Solo una volta fu veramente carino: stavo camminando mano nella mano con una mia amica all’interno della metropolitana, ma a un certo punto c’era troppo affollamento e fummo costrette a lasciare la presa. Dal nulla spuntò fuori questo ragazzo, mi prese per mano e con l’altra fece ciao ciao alla mia amica. E andammo avanti così, mano nella mano, per un po’, chiacchierando del più e del meno. Io dovevo andare, ma lui non avrebbe voluto lasciare la mia mano. Era molto dolce. Ma il nostro incontro non portò a niente di più, perché io mi vedevo già con un altro. Ciononostante, vorrei davvero consigliare agli uomini di non mollare quando vengono respinti. Così dimostrano di essere coraggiosi, e questo alle ragazze piace molto.

Fonte: Aleksandr ChernavskijFonte: Aleksandr Chernavskij

Ksenija, 18 anni

Durante l’ultima settimana che ho passato a Mosca gli uomini mi hanno avvicinata tre volte. Di solito chiedono se è possibile conoscersi meglio (una frase standard in Russia). Io dico “no”, e finisce tutto così. Onestamente, la prima cosa che un ragazzo dovrebbe fare, è chiedermi se ho il fidanzato e, solo a quel punto, cercare di attrarre la mia attenzione in qualche modo. Una cosa è certa: se una ragazza vuole darti il numero di telefono, te lo da. Se non te lo vuol dare, niente – neanche la cosa più creativa al mondo – potrà essere d’aiuto.

Fonte: Aleksandr ChernavskijFonte: Aleksandr Chernavskij

Marina, 18 anni (a destra) e Violetta, 18 anni

Marina: Un paio di settimane fa un ragazzo ha cercato di rimorchiarmi. Al McDonald’s, mi ha messo un fogliettino sul tavolo, con sopra scritto “Lasciami il tuo numero”. Non è stato un tentativo molto creativo e quindi non gliel’ho dato. Un buon modo è stato invece quando un altro ragazzo ha fatto un commento molto divertente sotto una mia foto su Vkontakte (il social network russo simile a Facebook). Con lui abbiamo iniziato a uscire e abbiamo avuto una relazione di un annetto.

Gli stranieri non hanno mai cercato di coinvolgerci in una conversazione. Anche se sicuramente dovrebbero; non ci dispiacerebbe certo. Ho un’amica che si vede con un ragazzo americano. Lui le si era avvicinato chiedendole se poteva farsi una foto con lei. Sono insieme da due anni.

Fonte: Aleksandr ChernavskijFonte: Aleksandr Chernavskij

Anastasija, 18 anni (a destra) e Darija, 18 anni

Anastasija: Il più divertente tentativo di abbordaggio è stato quello di un bambino di otto anni sulla spiaggia. Mi si avvicinò tenendo in mano un iPhone dal quale risuonavano a tutto volume le note di un pezzo rap pieno di parolacce. Io risi e mi allontanai. Lui mi venne dietro, chiedendomi di dargli almeno una chance. Ancora adesso non riesco a capire cosa significhi dare a un ragazzino di otto anni una chance…

Fonte: Aleksandr ChernavskijFonte: Aleksandr Chernavskij

Julija, 20 anni (a sinistra) con sua sorella

Julija: Gli uomini cercano di attaccare bottone con me abbastanza spesso. La volta più memorabile fu quando un ragazzo tenne la porta della metropolitana aperta, per darmi il tempo di salire sul treno e mi disse: “Per te avrei potuto tenerla aperta per sempre”. Fu molto dolce.

Non ci scambiammo i numeri, perché io avevo già il ragazzo. Gli stranieri mi sorridono spesso, mi dicono che sono bella, ma non si va mai oltre.  Non mi dispiace che lo facciano, specialmente gli italiani, perché non nascondono le proprie emozioni ed è molto interessante parlare con loro.

Fonte: Aleksandr ChernavskijFonte: Aleksandr Chernavskij

Sulhija, 21 anni

Una volta un ragazzo mi si avvicinò e mi prese per il polso. Lui e altri suoi amici cercarono di farmi allontanare con loro. Per fortuna, i miei amici erano vicini. Videro quello che stava succedendo e accorsero subito. Ne nacque una rissa e due ragazzi finirono in ospedale. Per avere successo con una donna, un ragazzo deve avere carisma. Può trasudare energia e forza, ma deve farlo in un modo educato.

Fonte: Aleksandr ChernavskijFonte: Aleksandr Chernavskij

Anastasija, 24 anni (a sinistra) e Julija, 20 anni

Una volta un uomo sulla quarantina ci si è avvicinato in un caffè. Si è presentato come uno sceicco arabo, residente nei Paesi Baltici. Abbiamo sgranato gli occhi. Ha passato un sacco di tempo a raccontarci della sua ricchezza: i suoi palazzi, le sue macchine e altre cose del genere. Ma la cosa più ridicola in tutto questo è che indossava una giacca di coccodrillo, visibilmente falsa. Quando ci ha offerto da bere, ha iniziato a parlarci dei suoi poteri extrasensoriali, ma ha miseramente fallito ogni tentativo di darcene prova. Una delle tante storie riguardava la sua ex moglie. Ci ha raccontato di averla venduta a un altro sceicco, perché si era stufato di lei ed era un “buon affare”. Poi ha proposto ad entrambe di sposarlo. Non c’è bisogno di dire che non abbiamo voluto passare un minuto di più con quest’uomo.

Fonte: Aleksandr ChernavskijFonte: Aleksandr Chernavskij

Dasha, 28 anni

Non capita tanto spesso che gli uomini ci provino con me per strada. Quando lo fanno, lo fanno nel modo sbagliato.

Un uomo dovrebbe andare dalla donna che gli piace e dirle francamente che è attratto da lei. Dirle qualcosa del tipo: “Hai degli occhi davvero belli e mi piacerebbe conoscerti”. Non usate i soliti vecchi trucchi da seduttori, chiedetele semplicemente di uscire. E siate sinceri, perché le donne sono estremamente sensibili e capiscono quando non siete onesti con loro.

Fonte: Aleksandr ChernavskijFonte: Aleksandr Chernavskij

Irina, 44 anni (a sinistra) e sua figlia

Gli uomini ci provano con me abbastanza spesso. Io non gli do corda perché sono sposata, ma loro ci provano lo stesso.

Al giorno d’oggi le persone sono più sospettose. Adesso è davvero complicato trovare qualcuno. Ai tempi della mia gioventù era più semplice.  Ho conosciuto mio marito a casa di un’amica. Lui stava con un’altra, e all’inizio ero molto a disagio per il fatto che mostrasse interesse nei miei confronti. Ma è stato molto tenace. Ha chiesto il mio numero alla mia amica e poi ha iniziato a chiamarmi, pregandomi di uscire. Se ami davvero una donna, devi saper insistere.

Fonte: Aleksandr ChernavskijFonte: Aleksandr Chernavskij

Anna, 18 anni

Il tentativo più raccapricciante che mi è capitato di sentire dalla bocca di un uomo che, a quanto pare, voleva ottenere il mio numero di telefono è stato “Hai delle belle tette”.

Ma per fortuna non tutti i maschi agiscono così.

Ogni tanto capita di trovare un ragazzo carino ed è così dolce vedere i suoi tentativi per far in modo di farsi apprezzare. Ma il problema inizia quando un uomo prova a “comprarti”, iniziando a invitarti in ristoranti alla moda o offrendoti di portarti a fare shopping, per impressionarti con il suo denaro. Tutta la magia così scompare.

Quando capita di uscire con degli stranieri, personalmente mi sembra sempre che cerchino una cosa da una botta e via e non una relazione bella e significativa. Questo non mi piace. Si suppone che un uomo sia un uomo e non un ragazzino. E se vuole avere successo, deve essere un gentiluomo.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale