Accadde oggi: quando la Germania dichiarò guerra alla Russia

: DPA/Global Look Press
Il 1º agosto del 1914 l’impero russo entrò nel conflitto mondiale. In questa stessa data si celebra il Giorno del Ricordo

A innescare il conflitto fu l’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando, erede al trono d'Austria-Ungheria, il 28 giugno 1914. L’Austria-Ungheria e la Germania approfittarono di questa situazione per dichiarare guerra in Europa. Come prima cosa, l’Austria-Ungheria diede un ultimatum alla Serbia, la quale accettò tutte le condizioni, tranne una. Fu così che i vari Paesi iniziarono a mobilitarsi.

Un mese dopo l’assassinio, l’Austria-Ungheria dichiarò guerra alla Serbia. Il governo russo allora rispose immediatamente in un tentativo di prevenire l’occupazione dello Stato slavo.

Il 31 luglio la Russia iniziò a mobilitarsi e la Germania replicò con un ultimatum per fermare il conflitto o per entrare in guerra. La guerra fu dichiarata il giorno successivo, il 1º agosto 1914.

In questa stessa data la Russia celebra il Giorno del Ricordo.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale