Dall'ambasciata d'Italia oltre 120mila dollari in beneficenza

Decorazioni di Natale.

Decorazioni di Natale.

: Cyrielle Marlet/flickr.com/BY-ND
Il ricavato, raccolto durante il bazar natalizio organizzato a Villa Berg, è stato donato oggi a una delle più importanti cliniche russe specializzate in ematologia e oncologia pediatrica

In soli due giorni l’ambasciata italiana a Mosca ha raccolto oltre otto milioni di rubli (circa 126.000 dollari) per i bambini affetti da gravi malattie. Il denaro, devoluto in beneficenza, è stato raccolto durante il mercatino di Natale organizzato nella residenza dell’ambasciatore, in Denezhnij Pereulok, dove sono stati messi in vendita articoli italiani e prodotti di moda e design Made in Italy. Il 9 dicembre il ricavato è stato consegnato alla clinica federale “Dmitrij Rogacehv”, considerata il più grande centro medico europeo specializzato in ematologia e oncologia pediatrica.

Oltre tremila persone, sia russi sia italiani, hanno partecipato al bazar natalizio, dove a Villa Berg sono state presentate le delizie delle diverse regioni italiane, dal tiramisù dello chef al parmigiano, dai salumi al vino, oltre che oggetti d’arredo e di design. Il bazar, che si svolge ininterrottamente da sette anni, quest’anno ha toccato una cifra record di visitatori.

“Questi due giorni sono diventati per noi una vera e propria espressione di solidarietà”, ha commentato l’ambasciatore italiano a Mosca Cesare Maria Ragaglini, facendo notare che l’attaccamento alla famiglia è uno dei tratti tipici dei nostri due Paesi, e che è indispensabile prendersi cura di coloro che si trovano in una situazione di difficoltà. 

Il bazar natalizio a Villa Berg, sede dell&#39;ambasciata d&#39;Italia a Mosca\nAnastasiya Platyonova/FB<p>Il bazar natalizio a Villa Berg, sede dell&#39;ambasciata d&#39;Italia a Mosca</p>\n
Il bazar natalizio a Villa Berg, sede dell&#39;ambasciata d&#39;Italia a Mosca\nAlyona Hugaevskaya/FB<p>Il bazar natalizio a Villa Berg, sede dell&#39;ambasciata d&#39;Italia a Mosca</p>\n
Il bazar natalizio a Villa Berg, sede dell&#39;ambasciata d&#39;Italia a Mosca\nMarina Zhuravleva/FB<p>Il bazar natalizio a Villa Berg, sede dell&#39;ambasciata d&#39;Italia a Mosca</p>\n
 
1/3
 

Fondi per la ricerca

Tutto ciò che è stato messo in vendita per beneficenza al bazar natalizio è stato donato gratuitamente all’ambasciata dalle aziende italiane. Così come ha spiegato l’ambasciatore a Rbth, ora l’ambasciata sta valutando di organizzare simili iniziative anche in futuro.

I soldi raccolti saranno devoluti a favore di un grande progetto di ricerca del Centro “Dmitrij Rogacehv”, che si occupa di promuovere la ricerca nelle disfunzioni delle cellule del sangue, responsabili della sindrome di Wiskott-Aldrich, della sindrome di Bernard-Soulier e della sindrome di Scott, oltre che di altre malattie rare, che la medicina mondiale sta studiando da tempo. 

“Si tratta di disfunzioni che si conoscono da tempo, ma gli studiosi non sono ancora riusciti a capire perché ciò accade. E i nostri studiosi sono dei pionieri nell’ematologia”, ha raccontato il vice direttore generale del Centro, direttore dell’istituto di ematologia, immunologia e tecnologie cellulari, Aleksej Maschan, durante la consegna del denaro raccolto dall’ambasciata.

Ogni anno il centro realizza 70.000 ricerche e 200 trapianti: un numero record non solo per la Russia, ma per il mondo intero.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta