L'esercito anche per gli stranieri

Foto: Ria Novosti / Igor Mikhalev

Foto: Ria Novosti / Igor Mikhalev

D'ora in poi anche i cittadini di altri paesi potranno svolgere il servizio militare nelle Forze armate russe. Ecco come fare

Il 2 gennaio 2015, il Presidente della Federazione Russa Vladimir Putin ha firmato un decreto che consente ai cittadini stranieri di servire nelle Forze armate russe. Non si tratta affatto di una trovata sensazionalista: è semplicemente una modifica della vigente legge federale "Sui doveri civici e il servizio militare", che prevede, tra le altre cose, la possibilità per i cittadini di altri Paesi di arruolarsi nell'esercito russo. Il decreto del Presidente Putin del 2 gennaio 2015 annulla alcuni statuti e chiarisce il significato di altri.

Chi può arruolarsi nell’esercito russo?

Nelle Forze armate russe possono servire i cittadini di qualsiasi Paese del mondo, aventi un’età compresa tra i 18 e i 30 anni e con conoscenza della lingua russa (il livello di conoscenza non è specificato). I militari stranieri, inoltre, non dovranno avere precedenti penali né essere sotto inchiesta

Qual è la durata del contratto?

Il contratto con i cittadini stranieri viene firmato per un periodo di 5 anni.

Voglio servire nei servizi speciali russi. È possibile?

Gli stranieri non possono servire nelle truppe del Ministero dell'Interno, nei reparti del Servizio Federale di Sicurezza né in altri servizi speciali. Il motivo è semplice: questi corpi richiedono l'accesso da parte dei soldati a informazioni che costituiscono segreto di Stato.

Quanto pagano?

30.000 rubli al mese (circa 430 dollari).

Dove alloggerò?

I soldati (cittadini stranieri) alloggeranno per tutto il periodo del loro servizio militare nelle residenze dell'esercito in basi militari.

Devo prestare giuramento di fedeltà alla bandiera?

A differenza dei soldati russi (coscritti e soldati a contratto), gli stranieri non giurano fedeltà alla Russia. Al posto del giuramento di fedeltà, i cittadini stranieri si impegnano semplicemente a completare il loro servizio.

Posso fare carriera nell’esercito russo? 

I cittadini stranieri non possono raggiungere un grado superiore a quello di soldato/marinaio semplice o sergente. Pertanto non possono arrivare al grado di generale.

Che cosa succede se scoppia una guerra? 

Secondo quanto si legge sul decreto, i soldati stranieri possono partecipare a operazioni militari durante il periodo di vigenza della legge marziale o a conflitti armati, in conformità con i principi e le norme del diritto internazionale, gli accordi internazionali della Federazione Russa e la legislazione della Federazione russa. Per questo motivo, il soldato straniero avrà sempre la possibilità di partecipare ad azioni militari.

E che cosa succede dopo?

Il soldato straniero potrà ottenere la cittadinanza russa attraverso una procedura semplificata. Il servizio nell'esercito russo dà diritto a ottenere il passaporto russo dopo tre anni.

A chi devo rivolgermi?

Secondo le informazioni pubblicate dal Ministero della Difesa, la candidatura di un cittadino straniero per svolgere il servizio militare in Russia va presentata ai commissariati militari delle regioni della Federazione russa insieme alla documentazione comprovante il soggiorno legale sul territorio russo (registrazione sulla carta di immigrazione del luogo di soggiorno). Ciò significa che per poter presentare la candidatura è necessario recarsi prima in Russia.

Vi è anche un altro modo. I cittadini stranieri possono inviare la candidatura per entrare nell'esercito russo a una unità militare russa stanziata all'estero. Una volta presentata la candidatura, inizia una dura fase di selezione (la recluta viene sottoposta a una prova delle impronte digitali, a un’approfondita visita medica per verificare se soddisfa tutti i requisiti fisici, e a un test di conoscenza della lingua russa). Se il candidato è idoneo per il servizio militare, dovrà allora sottoporsi a speciali test psicologici. Se tutto va bene e i comandanti delle unità militari danno la loro approvazione, i legionari stranieri sono poi destinati alle unità militari, dove presteranno servizio.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta