Un robot per amico

(Foto: Darya Kezina)

(Foto: Darya Kezina)

Automobili, autobus e camion volanti, veicoli elettrici e macchine con le quali si può anche stringere amicizia. Sembrerebbe pura fantascienza, invece si tratta del futuro prossimo

Durante la fiera internazionale Innoprom, dedicata all’innovazione nel settore dell’industria e celebratasi di recente a Ekaterinburg (a 1.400 chilometri a Est di Mosca) i futurologi hanno discusso e fatto previsioni su come progredirà la tecnologia nei prossimi anni. RBTH ha selezionato gli esempi più interessanti.

Veicoli volanti, giroscopi e automobili senza conducente

"Tra dieci o quindici anni, le automobili a cui siamo abituati oggi saranno passate alla storia. L’industria automobilistica classica non esisterà più e scomparirà anche la professione del progettista di automobili- figura rimpiazzata da quella del progettista della mobilità", presagisce Chris Bangle, un designer d’automobili americano, ex capo progettista della BMW tra il 1992 e il 2009 e direttore di Chris Bangle Associates, uno degli uffici di design più conosciuti a livello mondiale. Le automobili di oggi sono troppo complesse, costose e ingombranti e non soddisfano tutte le funzioni necessarie per muoversi liberamente. Ben presto, la macchina di lusso intesa come simbolo del successo e della sessualità smetterà di essere vista come qualcosa di necessario e passerà di moda. Secondo Bangle, i giovani americani non comprano più così tante macchine come facevano i loro genitori, e in Germania la gente giovane considera stupide e antiquate le persone che comprano automobili.

Secondo l’esperto americano, il futuro è nelle auto volanti. Gli autobus voleranno sopra le auto e i passeggeri potranno scendere mediante piattaforme speciali, mentre furgoni volanti potranno trasportare carichi pesanti attraverso l'aria. Le automobili senza conducente, alla cui realizzazione tanto Google quanto altre società stanno lavorando già da tempo, inizieranno presto a essere costruite in serie. I loro proprietari potranno decidere se guidarle utilizzando il volante classico e la leva del cambio o mediante un sistema di pilota automatico. Tra le auto del futuro troviamo le automobili giroscopiche (su due ruote). La società statunitense General Motors, per esempio, ha disegnato un prototipo di macchina in grado di viaggiare su due ruote e progettato per una persona. Qualora si volesse raggiungere una velocità superiore o aggiungere un altro passeggero, è possibile aumentare il numero di ruote. Con fino a otto ruote, il veicolo può raggiungere una velocità che sfiora i 300 chilometri l'ora.

Mobilità bioelettrica

Murat Gunak, progettista generale di MIA Electric, ideatore di una vettura elettrica di ultima generazione ed ex direttore del dipartimento di design di Volkswagen AG, Peugeot e DaimlerCrysler AG, ritiene che concetti come "potenza in cavalli" e "patente di guida" saranno presto obsoleti e le case automobilistiche passeranno a nuovi metodi di guida, come ad esempio, attraverso l’uso di pedali. Secondo le stime di Murat Gunak, le auto bioelettriche, che sfrutteranno una combinazione di energia umana ed elettrica, costituiranno il trasporto del futuro. "La macchina è uno dei prodotti più emozionali al mondo. Voglio creare nuovi mezzi di trasporto e di mobilità compatibili con l'ambiente e la natura", ha dichiarato l'esperto.

Le frontiere dell'amicizia

Quasi sicuramente il prossimo Henry Ford non verrà dal settore automobilistico, bensì da quello della robotica. Secondo i futurologi, infatti, tutti i maggiori sviluppi del futuro prossimo sono legati all'intelligenza artificiale. Attualmente, il volume del mercato della robotica non supera i venticinque miliardi di dollari. Una cifra che è inferiore a quella del mercato mondiale delle cartoline postali, secondo il paragone provocatorio fatto da Chris Bangle. Tuttavia, in futuro, la robotica avrà maggiori opportunità di diventare una grande industria. I robot sono già tra noi​​: aspirano la polvere dai tappeti, falciano i prati, girano per gli uffici e presto saranno utilizzati per scopi medici nella cura delle persone anziane. I futurologi si aspettano inoltre che prossimamente compariranno anche dei robot con i quali sarà possibile stringere amicizia.

Uno sguardo dalla Russia

Sergey Radchenko, segretario esecutivo dell’organizzazione di futurologia “Znanie”, presso la regione di Sverdlovsk, e specialista nell'utilizzo di robot industriali, ha commentato a RBTH due tendenze di sviluppo futuro nel settore automobilistico in Russia: il perfezionamento delle automobili classiche e lo sviluppo di un nuovo mezzo di trasporto, un ibrido tra un elicottero e un aereo. "L'uso di nuovi materiali, compositi e fibre di carbonio, permetterà di ridurre il peso dei veicoli", ha sottolineato Radchenko. L'esperto si aspetta poi anche un’amplia diffusione di vari sistemi robotizzati, sistemi di produttività flessibili e tecnologie di stampa 3D nell'industria russa.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta