Il boom dei matrimoni russo-cinesi

I festeggiamenti di un matrimonio russo-cinese (Foto: Olga Gorshkova)

I festeggiamenti di un matrimonio russo-cinese (Foto: Olga Gorshkova)

Secondo un’opinione che sta guadagnando popolarità nei media di Pechino e nei social network, c’è un surplus di donne in Russia e di uomini in Cina. Per questo la via da percorrere sono le nozze miste

Nel gioco delle coppie "You Are the One", trasmesso dalla Tv cinese (Fei Cheng Wu Rao, basato sul gioco australiano Taken Out), le partecipanti, donne di origine russa, mettono in chiaro che a loro non importa più di tanto se il loro futuro marito guadagna molto, possiede un appartamento e un’auto (le tre caratteristiche indispensabili di un degno sposo nei libri delle spose cinesi). La conclusione del pubblico è che le donne russe sono mogli a basso costo di manutenzione. Ma è davvero così?

Le prove irrefutabili
Non c’è in realtà alcun surplus di donne in età da matrimonio in Russia. Secondo l'ultimo censimento condotto a livello nazionale, il rapporto dei ragazzi rispetto alle ragazze nel 2010 era di 105 contro 100. Un trend che prosegue anche nell’età da matrimonio: l’Università nazionale della ricerca - Scuola Superiore di Economia stima che l'età media del primo matrimonio in Russia è di 25 anni per le donne e 27 per gli uomini. Tra coloro che hanno 27 anni, ci sono 989 donne ogni 1.000 uomini. Il surplus complessivo di donne in Russia si spiega con il fatto che queste ultime sono più numerose in altre fasce di età.

Foto: Olga Gorshkova

La festa di nozze tra una russa e un cinese (Foto: Olga Gorshkova)

Non è consuetudine nelle famiglie russe privilegiare espressamente i figli maschi. I genitori di norma danno pari opportunità di istruzione indipendentemente dal sesso dei figli e le ragazze spesso riescono meglio negli studi.

L’istruzione comporta indipendenza e fiducia in se stessi. Le donne russe scelgono in maniera autonoma chi sposare e quando. Non è richiesta alcuna benedizione formale da parte dei genitori della sposa, anche se l'approvazione dello sposo da parte della famiglia di lei è certamente importante per la giovane coppia.

Che cosa rende una coppia russo-cinese felice?
“Ho sempre avuto standard molto alti sugli uomini -, sottolinea Maria, una donna russa sposata con un cinese. - La maggior parte di questi standard hanno a che fare con le qualità personali dell'uomo, non con la sua situazione finanziaria o sociale, che rappresenta anche un fattore molto importante, ma niente affatto decisivo”.

Maria ha sposato Xiao Bo cinque anni fa e un anno dopo hanno avuto un figlio. Vivono in Cina, ma pensano a se stessi come a cittadini del mondo e tra di loro parlano inglese. 

“Io parlo russo e conosco bene la cultura russa -, dice Zhang Wei, uomo d'affari cinese sposato con la russa Anna dal 2008. - Siamo più che una famiglia russa; tutte le nostre abitudini sono europee. Anche se viviamo in Cina, penso ai russi come se fossero la mia gente. Mi hanno addirittura battezzato! Abbiamo un figlio di tre mesi. Il nostro bambino deve essere un cosmopolita e abituarsi a due culture diverse. Il nostro sogno è di fargli frequentare la scuola in Cina per i primi sei anni e poi completare la sua istruzione secondaria in Russia. Mentre la laurea, (sorride), potrebbe volerla conseguire negli Stati Uniti!”.

Katya ha incontrato il suo futuro marito Zhu Xue in Cina nel 2007. Egli non conosceva quasi nulla della cultura russa all’epoca, ma sta facendo del suo meglio per recuperare adesso. Katya e Zhu parlano cinese a casa, ma non si considerano una coppia cinese. “Non ci definiremmo una famiglia russa o cinese -, spiega Katya. - Attualmente viviamo in Cina, non abbiamo pensato seriamente di trasferirci così lontano, ma siamo cittadini del mondo e vorremmo andare a vivere da qualche altra parte in futuro”.

Foto: Olga Gorshkova

Il saluto degli sposi (Foto: Olga Gorshkova)

Le aspettative delle donne russe
Probabilmente i criteri principali in base ai quali una donna russa prende la decisione di sposarsi sono l’amore reciproco e l’impegno emotivo a vivere il resto della propria vita con l'altra persona. Questo significa passare molto tempo insieme e trovare la reciproca compagnia appagante e piacevole.

“Ciò che ci attrae l’uno dell’altro sono esclusivamente le nostre qualità personali -, osserva Katya. - Siamo entrambi creativi e dalla linea di pensiero indipendente, è per questo che non siamo mai stanchi l’uno dell’altro”.

La maggior parte delle donne russe preferisce lavorare insieme ai propri mariti e condividere le faccende domestiche. L'aspetto finanziario del matrimonio non è in cima alla lista delle loro priorità perché non sono abituate a considerare il matrimonio come un mezzo per accrescere il proprio status sociale.

Generalmente in Russia si pensa che sposare una persona all’incirca del proprio livello di istruzione e di benessere permetterà di garantirsi l’indipendenza, consentendo a entrambi di partire dai beni comuni per avanzare ulteriormente.

“Le ricchezze vanno e vengono, ma ci si dovrà svegliare accanto alla stessa persona ogni mattina, non alla sua auto o al suo conto in banca”, dice Maria.

Anche se le donne russe si mostrano persone amorevoli, avere figli non è il loro scopo primario nel matrimonio; piuttosto serve a soddisfare un loro desiderio emotivo personale. Esse considerano l’esperienza di allevare un bambino come qualcosa di cui la giovane coppia deve occuparsi da sola, senza affidare il pargolo ai nonni.

La chiave della felicità
Katya e il marito non pensano che i matrimoni internazionali differiscano molto da quelli tra cittadini di uno stesso Paese. A loro parere, “la vita matrimoniale è un lavoro duro, ma se le due persone hanno fatto la scelta giusta e sono fatte l’una per l’altra, il fatto che appartengano a due culture diverse può effettivamente rendere più colorata l’esperienza”.

“Certo che ci sono differenze nella nostra educazione, nelle abitudini e nelle tradizioni familiari -, ammette Maria. - Ma la cosa più importante è che abbiamo la stessa idea di cosa è giusto e di cosa è sbagliato, abbiamo gusti, valori e principi simili. Ci sono delle differenze, ma anzichè portare a dei conflitti, arricchiscono la nostra vita familiare. Continuiamo a imparare l’uno dall'altro”.

Sembrerebbe che il segreto della felicità nei matrimoni russo-cinesi non risieda nelle presunte basse aspettative finanziarie delle spose russe, né nella mancanza di uomini in Russia. Si tratta invece di una profonda comprensione reciproca tra uomini cinesi e donne russe. Non ci sono così tante coppie miste russo-cinesi in Cina finora, ma la situazione potrebbe cambiare in futuro.

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta