Ospedale in fiamme: i medici-eroi completano un intervento a cuore aperto durante l’incendio

Pixabay
È successo a Blagovechensk, nell’Estremo oriente russo, dove la clinica è stata avvolta da un rogo mentre era in corso una delicata operazione al cuore. “Non potevamo fermarci”. Salvi il paziente e lo staff. Nessuna vittima

È stata una vera e propria impresa eroica quella portata a termine dai chirurghi di una clinica cardiologica di Blagovechensk, la capitale della regione dell'Amur, al confine con la Cina (Estremo oriente russo). 

Così come ha scritto l’agenzia Interfax, il 2 aprile lo storico edificio di epoca imperiale che ospita la clinica è stato avvolto da un rogo, scoppiato probabilmente per un guasto all'impianto elettrico. E mentre l’edificio era in fiamme, lo staff è riuscito ugualmente a completare un’operazione chirurgica molto delicata. “Si trattava di un’operazione a cuore aperto, che non poteva essere interrotta. Ed è stata completata con successo - hanno riferito dalla clinica -. Al termine dell’intervento, il paziente e il personale medico sono stati immediatamente evacuati”. L’uomo è stato poi trasferito in un altro ospedale della regione, e le sue condizioni sono state definite stabili.

L'incendio, poi domato, ha distrutto 1.600 metri quadrati dell’edificio; 120 le persone evacuate. Fortunatamente non ci sono state vittime.

LEGGI ANCHE: Incendio in una notte d’estate: così nel 1977 le fiamme devastarono l’ambasciata USA a Mosca 



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie