Lo Sputnik V e le sue prospettive di utilizzo: se ne parla il 23 marzo in una conferenza online

Reuters
L’evento, gratuito e aperto a tutti, riunirà autorevoli esperti russi e italiani per chiarire le caratteristiche del vaccino russo e il suo possibile utilizzo anche in Italia

La corsa all’immunizzazione è entrata nel vivo: nel tentativo di frenare l’avanzata del Covid-19, in Italia e nel mondo si cerca di accelerare la somministrazione dei vaccini. E mentre l’Europa guarda con scetticismo il preparato russo, lo Sputnik V è ormai utilizzato in oltre 50 paesi, con Ungheria, Slovacchia e San Marino a fare da apripista nel Vecchio Continente. 

Per fare chiarezza e rispondere a dubbi e quesiti sul vaccino russo, il 23 marzo alle 11 (ora italiana) si terrà la conferenza “Evoluzione della pandemia, vaccino russo Sputnik V, sue caratteristiche e prospettive di utilizzo”. L’evento, che si svolgerà nella sede dell’agenzia TASS di Mosca con ospiti russi in presenza, verrà trasmesso online, in diretta sulle piattaforme social (Facebook, Twitter, YouTube) dell’Istituto di Cultura e Lingua russa. In collegamento ci saranno anche autorevoli ospiti italiani, fra i quali il direttore Sanitario dello Spallanzani Francesco Vaia, il vice ministro italiano alla Salute Pierpaolo Sileri e il direttore generale dell’Agenzia Italiana del Farmaco Nicola Magrini. L’incontro sarà accompagnato dalla traduzione simultanea italiano/russo.

La conferenza sarà aperta dai copresidenti del Forum di dialogo italo-russo, Ernesto Ferlenghi e Vladimir Dmitriev, seguiti dall’ambasciatore della Federazione Russa in Italia Sergej Razov e dall’ambasciatore dell’Italia in Russia Pasquale Terracciano. 

Interverranno poi Vladimir Primak (Director RDIF, Fondo russo Investimenti Diretti), Nina Kandelaki (Director Healthcare sector RDIF), Arsen Kubataev (Head Clinical Development RDIF), Daria Egorova (Head, Gamaleya Research Institute), Massimo Galli (primario infettivologo e professore ordinario di Malattie Infettive, Università di Milano), Francesco Rocca (presidente CRI), Alessio d’Amato (assessore Sanità e integrazione Socio-Sanitaria della Regione Lazio), Paolo D’Ancona (Istituto Superiore di Sanità), Marcello Cattani (presidente Gruppo Prevenzione Farmindustria), Pierluigi Petrone (presidente Assoram), Nicola Magrini (direttore generale Agenzia Italiana del Farmaco, AIFA), Pierpaolo Sileri (vice ministro della Salute) e Francesco Vaia (direttore Sanitario Spallanzani).

L’evento sarà gratuito e aperto a tutti. Per maggiori informazioni su come seguirlo, cliccate qui

LEGGI ANCHE: L’Italia produrrà lo Sputnik V, firmato l’accordo 



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie