La Russia potrebbe approvare il vaccino contro il Covid-19 già a metà agosto

Pixabay
Sarà gratuito e non obbligatorio. Bisognerà però aspettare l'inizio del 2021 per la somministrazione di massa

Il vaccino contro il coronavirus sviluppato dal Centro di Ricerca Gamaleya è attualmente in fase di sperimentazione e dovrebbe essere registrato intorno al 10-12 agosto. Lo riporta l'agenzia Interfax. Il vaccino potrebbe quindi essere disponibile già verso il 15 agosto.

La settimana scorsa, il Ministero russo della Salute ha riferito che il vaccino del Centro Gamaleya stava superando la seconda fase dei test e che quest'ultima era già via di completamento.

Allo stesso tempo, anche altre istituzioni in Russia stanno lavorando allo sviluppo di un vaccino. Il 27 agosto sono iniziati gli studi clinici presso il Centro Scientifico di Virologia e Biotecnologia Vektor.

Secondo il presidente dell'Accademia russa delle scienze Aleksandr Sergeyev, la quantità di farmaco necessaria per la vaccinazione di massa nel paese dovrebbe essere disponibile intorno all'inizio del 2021. È inoltre stato annunciato che in Russia il vaccino sarà gratuito e non obbligatorio.



Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie