Vende loghi e progetti grafici: dopo un anno i clienti scoprono che il lavoro è fatto da un computer

Art. Lebedev Studio
Dietro al nome di questo creativo russo si cela un programma di intelligenza artificiale, capace di sfornare disegni altamente innovativi. Ecco il progetto futuristico dello studio di design “Artemij Lebedev”

Lo studio di design “Artemij Lebedev” ha sviluppato una rete neurale capace di sostituire in tutto e per tutto il lavoro di un grafico attraverso la produzione di loghi e disegni innovativi, venduti poi a decine e decine di clienti. Il progetto, partorito in gran segreto da un gruppo di maghi dell’informatica, si basa sull’IA (Intelligenza artificiale). E ora questo “cervello virtuale” ha non solo un nome, Nikolaj Ironov (un nome tra l’altro piuttosto comune in Russia), ma anche un profilo aziendale sul sito internet della compagnia. Il volto di Nikolaj è stato creato direttamente dall’intelligenza artificiale attraverso un collage dei visi degli altri componenti (in carne e ossa!) del team. 

Nikolaj Ironov

Per un anno intero l'IA ha lavorato alla creazione di una serie di loghi, destinati a clienti reali, sulla base del programma “express design”, che prevede un costo fisso di 100.000 rubli (1.440 dollari), ma non la possibilità di apportare cambiamenti o modifiche. Fra i clienti si contano bar, ristoranti, birrerie artigianali, barbieri, ma anche blogger di alto profilo su YouTube (che, in alcuni casi, hanno criticato i disegni, senza però sapere che in realtà Nikolaj, l’artista, non esiste, e che hanno a che fare con un computer).

Così come si legge sul sito del progetto, il curriculum virtuale di Nikolaj Ironov, creato sulla base di una serie di algoritmi, vanta addirittura un’esperienza pluriennale nello studio del design. La rete neurale ha inoltre la capacità di prendere liberamente delle decisioni. Così come racconta lo sviluppatore capo, Roman Kosovich, lui stesso spesso non capisce la logica alla base dei processi dell’IA: il che porta sempre a risultati interessanti!

“Ironov è in grado di soddisfare veri e propri compiti commerciali - si legge sul sito del progetto -. È disponibile 24 ore su 24, non si ammala, non è soggetto a crisi creative e si evolve continuamente. Inoltre è in grado di risolvere problemi creativi in pochi secondi. E ciò che è ancor più importante, offre soluzioni di design assolutamente uniche”.

Secondo lo studio di progettazione, il vero punto di forza di Ironov è che, a differenza dei suoi colleghi “umani”, lui non si lascia influenzare da idee altrui, dalle tendenze dettate dai premi internazionali o dalla propria esperienza personale. 

“Questo importante momento storico riflette il passaggio verso l’automazione commerciale dei processi creativi”, conclude il bureau.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie