In Russia sostituiranno la carta d’identità con una app sul cellulare?

Getty Images
Il primo esperimento per mandare in pensione il “passaporto interno” dovrebbe partire nel 2021 a Mosca su base volontaria. Ecco tutto quello che siamo riusciti a sapere su questo progetto ancora avvolto dal mistero

La descrizione dell’esperimento previsto a Mosca per sostituire il passaporto interno dei cittadini della Federazione Russa (che funge da carta d’identità) con una speciale app chiamata “Mobilnyj identifikator” è stata rinvenuta dai giornalisti del quotidiano “Kommersant” in un progetto di ordinanza pubblicato sul portale degli atti giuridici regolatori il 25 maggio 2020. L’autore del progetto normativo era il Ministero delle Telecomunicazioni e delle Comunicazioni di massa della Federazione Russa. A quanto vi si leggeva, l’esperimento sarebbe dovuto durare dal 1° luglio al 31 dicembre 2021, ed era previsto che vi prendessero parte gli imprenditori individuali e i residenti maggiorenni di Mosca, su base volontaria.

Tuttavia, un’ora dopo la pubblicazione, il documento è stato cancellato e il Municipio di Mosca ha poi rifiutato ogni commento.

Per cosa si potrà usare la app?

“La app ‘Mobilnyj identifikator’ potrà essere utilizzata in tutti i casi in cui è richiesto il passaporto”, riferisce “Kommersant”. Sarà sufficiente legalizzare una firma elettronica nella app e ottenere un codice QR. La app confermerà anche l’età al momento dell’acquisto di alcolici o sigarette, servirà al momento del check-in negli hotel, sui voli interni e sui treni, e sarà utilizzabile quando ci si rivolge alla polizia. Inoltre, la app fornirà l’accesso alla registrazione come imprenditori individuali, alla dichiarazione dei redditi delle persone fisiche, al registro per la compravendita di automobili, alla cessione del risparmio previdenziale e ad altri servizi.

Come avere accesso alla app?

Potranno partecipare all’esperimento i cittadini di età superiore ai 18 anni con registrazione di residenza permanente o temporanea a Mosca.

I moscoviti potranno installare l’applicazione su uno smartphone o su un tablet. Oltre alla app, dovranno crearsi un account sullo speciale portale “Gosuslugi” (molti russi ne hanno già uno), e inviare un video del volto e una registrazione del campione della voce, per il riconoscimento univoco della loro identità, a un МФЦ (MFTs), uno dei centri multifunzionali di servizio del governo russo. La app sarà disponibile solo dopo che tutti i dati saranno stati verificati dai dipendenti del Ministero degli Affari interni della Federazione Russa.

Ai cittadini che partecipano all’esperimento verrà vietato di dare accesso all’applicazione ad altre persone. “Come questo sarà controllato non è riportato nel documento”, scrive il “Kommersant”.

Quando verrà lanciata la app?

Secondo il documento poi cancellato, la app dovrebbe iniziare a funzionare il 1° dicembre 2020. Tuttavia, il “Mobilnyj identifikator” non sostituirà completamente il passaporto cartaceo: i cittadini potranno utilizzare i due documenti d’identità contemporaneamente, ha dichiarato il ministro delle Comunicazioni della Federazione Russa Maksut Shadaev nel corso della conferenza online “Servizi digitali durante una pandemia”, tenutasi il 26 maggio.

Nel luglio 2019, l’allora vicepremier Maksim Akimov aveva affermato che dal 2022 i passaporti cartacei non sarebbero più stati rilasciati in Russia, sostituiti da quelli elettronici. Il portale “The Bell” ipotizza che questo progetto della app di Mosca sia qualcosa di simile a un prototipo per il sistema di passaporti elettronici per tutta la Russia ipotizzato per il 2022, ma il Ministero delle Comunicazioni non ha ancora commentato questa ipotesi.

Ma, dopo il lancio dell’applicazione, il debug del sistema richiederà diversi anni di lavoro. Se ne dice certo Sergej Vikharev, direttore del gruppo di consulenza sulla tecnologia avanzata della compagnia di revisione KPMG per la Russia e la Comunità degli Stati indipendenti.


Dieci funzionalità delle app delle banche russe che probabilmente in Occidente non avete 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond
Leggi di più

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie