Dalla Russia una tecnica rivoluzionaria per combattere l'avvelenamento del sangue

Efferon LPS

Un team di scienziati dell’MSU Science Park (il Parco scientifico dell’Università statale di Mosca) ha sviluppato un adsorbente ematico extracorporeo che permette di rimuovere molecole dannose dal sangue di un paziente, prevenendo così gravi complicazioni (e potenzialmente anche la morte).

La sepsi (rara complicazione di un'infezione, le cui conseguenze possono essere molto gravi e in alcuni casi anche mortali) è infatti un problema globale e, secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), colpisce ogni anno più di 30 milioni di persone in tutto il mondo, causando potenzialmente 6 milioni di morti. Si verifica quando la risposta dell'organismo alle infezioni danneggia i tessuti e gli organi. Se non diagnosticata in tempo e curata efficacemente, può portare a uno shock settico, fino alla morte.  

Gli scienziati russi del Parco Scientifico dell'Università Statale di Mosca (MSU) hanno messo a punto una tecnologia unica per contrastarla. L’Efferon LPS, da loro inventato, è un dispositivo terapeutico per l'assorbimento extracorporeo del sangue che contiene sfere polimeriche adsorbenti LPS-selettive.  

Secondo gli sviluppatori, può essere usato per trattare la sepsi e lo shock settico, oltre a lesioni da ischemia/reperfusione, la endotossiemia e altro ancora. 

L'invenzione permetterebbe di rimuovere selettivamente i lipopolisaccaridi responsabili dello sviluppo dei processi patogeni, pulire il sangue e restituirlo in sicurezza al sistema del paziente. 

"Per tre anni questa tecnologia è stata oggetto di studi sperimentali nel laboratorio del Parco Scientifico. Il processo di sviluppo ha avuto luogo in stretta collaborazione con i medici delle cliniche partner", ha spiegato il direttore generale del MSU Science Park, Oleg Movsesyan. 

L'innovazione è stata testata anche da laboratori indipendenti, che hanno effettuato test tecnici e tossicologici per la non tossicità e la biocompatibilità dei materiali utilizzati, così come per l'efficienza di assorbimento dei lipopolisaccaridi. 

Nel settembre 2019, il Servizio federale russo per la sorveglianza sanitaria (Roszdravnadzor) ha approvato "Efferon LPS" per uso clinico e il metodo è ora disponibile a Mosca, San Pietroburgo e in alcune altre regioni. Secondo l’MSU Science Park, sta entrando con successo sul mercato.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie