Kalashnikov mette in vendita il fucile AK-12: ora tutti in Russia lo potranno acquistare

Sputnik
Basterà la licenza di porto d’armi. Le vendite inizieranno ad agosto e costerà 1.100 dollari

Il 24 giugno la Kalashnikov Concern ha annunciato l’avvio delle vendite di una versione ad uso civile del famoso fucile AK-12: si tratta del nuovo modello AK TR-3. La versione aggiornata dell’arma, che conserva tutte le caratteristiche dell’AK-12, costerà circa 1.100 dollari.

Caratteristiche dell'arma 

Il nuovo AK TR-3 è caratterizzato da una maggiore ergonomia e dalla stessa precisione di tiro dei classici fucili AK, e mantiene inalterata l'affidabilità del sistema originale.

La parte posteriore dell'arma è formata da un nuovo calcio che si adatta alle misure e alle proporzioni del corpo di qualsiasi persona. 

I produttori assicurano che è possibile regolare l'arma in qualsiasi circostanza, strisciando nel fango o sull'erba, o in un poligono di tiro. 

L'AK TR-3 ha anche una nuova impugnatura dotata di tutti gli strumenti necessari per la completa disabilitazione dell'arma. 

La finestra trasparente del deposito rivela la quantità di munizioni rimaste: il nuovo modello può contenere fino a 10 colpi ed è compatibile con i caricatori dei modelli AK-74, RPK-74 e persino con il tamburo magnetico da 96 colpi della nuova mitragliatrice RPK-16. 

Osservando la punta del fucile, si nota una rottura della canna in stile militare che può essere utilizzata per spaccare i vetri o tagliare il filo spinato. Non si sa esattamente a cosa possa servire questa funzione a scopo civile, ma esiste ugualmente.

Il sistema di azionamento è quello classico operato a gas.

Le differenze tra le versioni militare e civile dell’AK-12 

La più grande differenza tra la versione militare e quella civile sta nelle modalità di tiro. Mentre la versione militare ha quattro modalità di ripresa (sicura, semiautomatica, a due colpi e completamente automatica), la versione civile ne ha solo due: sicura e semiautomatica. Una caratteristica studiata nel rispetto delle leggi della Federazione Russa sulle armi.

La seconda grande differenza riguarda il sistema di tiro: una persona non sarà in grado di usare un fucile AK TR-3 e sparare contro un bersaglio con un calcio da spalla regolato su un lato: ciò è possibile solo con la versione militare: una precauzione di sicurezza dettata dalla legge.

La terza differenza è il calibro delle armi. La versione militare dell’AK-12 ha due opzioni di calibro: 5,45x39 mm e 7,62x39 mm. La versione civile può utilizzare solo il calibro 7,62x39 mm. 

Come accennato sopra, l'AK TR-3 costerà circa 1.100 dollari e le vendite inizieranno ad agosto in tutta la Russia.

Per ottenere il fucile, è necessario possedere la licenza di porto d’armi ed essere cittadini di un paese che non ha adottato alcuna sanzione per l'esportazione di armi contro la Russia. 

Per esempio, un cittadino americano non potrà acquistare e portare nel proprio paese un vero AK TR-3 russo (e sottolineiamo i termini “vero” e “russo” perché sui mercati stranieri delle armi appariranno di sicuro delle repliche). Tuttavia, i cittadini dell'Europa orientale (ad eccezione dell'Ucraina) o dell'Asia sudorientale possono farlo. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie