Il Polo Nord magnetico si sposta più velocemente del previsto e corre verso la Russia

Pixabay
Inizialmente posizionato in Canada, ora sta puntando verso la Siberia al ritmo di 55 km l’anno. Cambiano così i punti di riferimento per le bussole

Il Polo Nord magnetico si sta spostando più velocemente del previsto. E punta dal Canada verso la Russia. Il Polo Nord magnetico, da non confondere con il Polo Nord geografico, è il punto verso il quale punta l’ago di una bussola e nel 1831 era stato posizionato con precisione in Canada, in una delle isole dell’arcipelago canadese artico. Oggi gli studiosi stanno invece registrando un cambiamento straordinario: il punto, che da sempre si muove con velocità e direzione difficili da prevedere, si è messo a correre verso la Siberia a un ritmo ben superiore alla media fino ad ora registrata. Se nell’ultimo secolo lo spostamento era stato di circa 15 km l’anno, lo scorso anno ha toccato i 55 km. Dall’inizio dell’Ottocento si è infatti spostato di oltre 1.100 km.

Per questo motivo il Noaa, l’agenzia federale statunitense per le ricerche sull'atmosfera e gli oceani, ha pubblicato con un anno di anticipo il nuovo Modello Magnetico della Terra (la pubblicazione era prevista nel 2020), che regola la navigazione marittima, aerea e addirittura le bussole degli smartphone.

Secondo gli esperti, una simile accelerazione non deve destare preoccupazione, poiché “rientra nella normale varibilità del campo magnetico terrestre”.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie