I dieci aerei civili russi e sovietici migliori di tutti i tempi

L’Unione Sovietica vantava un’eccezionale produzione di aerei di linea che solcavano i cieli della Russia e di altri paesi. Oggi, dopo una lunga pausa imposta dal crollo dell’Urss, tornano ad accendersi i motori. E la produzione è tornata a pieno regime

An-2

La produzione del biplano monomotore An-2, veterano degli aerei passeggeri, è iniziata nel 1947. Questi modelli vengono ancora oggi fabbricati in Cina. L’An2 è ampiamente utilizzato in agricoltura (come irroratore), per gli sport aerei e l’aviazione civile. In Russia si contano più di 1.500 apparecchi tutt’ora operativi, che rappresentano il 90% dei velivoli utilizzati nel settore della piccola aviazione. Tra gli specialisti questo modello è conosciuto come “l’aereo eterno”. 

Il-18

Veterano dell’aviazione sovietica e russa, il modello Il-18 è stato utilizzato per oltre 40 anni come aereo passeggeri. Ne esiste anche una versione militare.

Maneggevole e affidabile, è sempre stato valutato positivamente dai piloti. I passeggeri, a loro volta, ne hanno sempre apprezzato gli interni ampi e confortevoli.

Il-62 

L'Il-62 è un quadrigetto di linea ad ala bassa sviluppato in Unione Sovietica per i voli intercontinentali. Quando si è alzato in cielo per la prima volta, nel 1963, era l'aereo passeggeri più grande del mondo.

Yak-40 

Lo Yak-40 era un piccolo trimotore a getto ad ala dritta progettato in Unione Sovietica negli anni sessanta. Non aveva uno spazio per i bagagli, perciò tutte le valigie venivano consegnate in una speciale sala dopo l’atterraggio. 

Тu-144

Il Tu-144 è stato un aereo supersonico da trasporto commerciale. Il suo primo volo è avvenuto il 31 dicembre 1969, un mese prima di quello della sua controparte europea. Ma a causa del costo elevato e della sua inaffidabilità, il progetto è stato abbandonato. Il velivolo è stato utilizzato anche dalla Nasa a scopo di ricerca scientifica: gli americani preferivano infatti il modello russo a quello europeo perché era molto più veloce: era in grado di raggiungere i 2.300 km/h a fronte dei 2.150 km/h. 

Tu-154 

Il Tu-154 è stato l’aereo di linea sovietico più prodotto (1.026 unità). Grazie alla sua potente velocità (850 km/h) era uno dei modelli più veloci presenti sul mercato. Oggi un solo Tu-154 è ancora utilizzato per il trasporto passeggeri ed è in dotazione alla ALROSA Airlines, una compagnia aerea siberiana; altri 18 modelli sono invece utilizzati a scopo militare. 

Purtroppo il Tu-154 è stato coinvolto in alcune delle più grandi tragedie dell’aviazione: nel 1985 un Tu-154 si è schiantato in Uzbekistan con 200 persone a bordo. Un altro incidente è avvenuto a Smolensk nel 2010: tra i 96 morti c'è stato anche il presidente polacco Lech Kaczyński con la moglie.

Il-86 

Prodotto in 106 unità, poteva accogliere 350 passeggeri. Ma i progetti di modernizzazione per portare la capienza a 450 posti a sedere non furono mai completati.

Il-96

L'Il-96 è un aereo di linea a fusoliera larga di costruzione sovietica-russa. È per ora l'unico aereo a fusoliera larga interamente progettato e attualmente costruito in Russia. È dotato di una sala pranzo, bagni con docce e palestra. 

SSJ-100 

Il Sukhoi Superjet 100 è stato il primo aereo di linea passeggeri progettato in Russia dopo la caduta dell’Urss. Oggi il principale operatore, dopo la Russia con Aeroflot, è la compagnia aerea messicana Interjet che possiede 22 aerei. 

MC-21 

È un aereo di linea a fusoliera stretta a corto e medio raggio, bireattore, monoplano ad ala bassa, in corso di sviluppo e produzione da parte delle aziende aeronautiche russe Irkut e Yakovlev della United Aircraft Corporation. La produzione di massa sarà avviata quest’anno.

L'MC-21 ha l'obiettivo di porsi, nel mercato mondiale degli aerei a fusoliera stretta, come concorrente contro Airbus e Boeing. 

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale

Scoprite le altre entusiasmanti storie e i video sulla pagina Facebook di Russia Beyond

Questo sito utilizza cookie. Clicca qui per saperne di più

Accetta cookie