I cetrioli marinati

Cetrioli preparati secondo la tradizione russa (Immagine tratta dal libro "Cucina russa: regionale e moderna" / Russia Expo 2015)

Cetrioli preparati secondo la tradizione russa (Immagine tratta dal libro "Cucina russa: regionale e moderna" / Russia Expo 2015)

Dal Padiglione Russia dell’Expo alla cucina di casa vostra: ecco una selezione delle migliori ricette russe presentate agli ospiti dell’Esposizione universale di Milano

I cetrioli arrivarono in Russia da Bisanzio. Pare che i primi metodi di preparazione siano comparsi in Russia nella regione di Suzdal' sin dal 12° secolo. Negli ultimi 5-7 secoli Suzdal è rimasto il miglior centro per la produzione di buonissimi e verdi cetrioli, molto succosi e saporiti. Infatti, insieme a cipolla, aglio e ravanello, il cetriolo è considerato la principale verdura prodotta in questa città, dove la composizione particolare del terreno è capace di conferirgli un sapore davvero speciale. Oltre alla produzione industriale di cetrioli, vengono esportati anche i loro semi.

I cetrioli marinati sono una delle principali pietanze russe, contenuti in svariati spuntini, zuppe e contorni. Si trovano spesso nel ripieno dei pirog (tortini) salati e sin dal 18° secolo sono uno degli ingredienti per cucinare l'insalata vinegrette. 

Per cucinare i cetrioli marinati, serve scegliere la qualità giusta (così come per il cavolo) e seguire qualche piccolo accorgimento.

Ricetta:
5 kg di cetrioli freschi (per la marinatura)
300 g di aneto (la pianta intera)
2-3 foglie di ravanello e una piccola radice
1 testa d'aglio
200 g di ribes nero

Per la marinatura:
1 litro d'acqua
70 g di sale grosso non iodato

Preparazione:
Salare l'acqua fredda. Versare l'acqua salata attraverso un setaccio. Scegliere i cetrioli più duri e intatti e lavarli. Lavare quindi le erbe aromatiche.

Mettere sul fondo di un recipiente uno strato con le erbe aromatiche. Riporre poi i cetrioli stretti uno vicino all'altro alternando a strati anche le erbe aromatiche, l'aglio e il ribes.

Versare l'acqua salata fino a coprire il tutto. Utilizzare anche le restanti erbe aromatiche e coprire con un panno caldo a 2-3 strati.

Applicare sui cetrioli un peso che sia il 10% rispetto a quello dei cetrioli. Lasciar riposare per 2-3 giorni a temperatura ambiente, poi conservare in un luogo freddo.

Ricette e immagini sono tratte dal libro "Cucina russa: regionale e moderna" pubblicato dalla casa editrice "Chernov & Co." di Mosca

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta