Golubcy vegetariani

I classici involtini russi, i golubcy(Foto: PhotoXPress)

I classici involtini russi, i golubcy(Foto: PhotoXPress)

I classici involtini di carne macinata rivisitati in una ricetta che prevede funghi e verdure

Gli involtini di cavolo ripieni con vari ingredienti rappresentano un piatto molto popolare in Russia. Sono diffusi non solo in Russia ma anche nelle cucine etniche dei Balcani, così come in altre parti d'Europa, per esempio Finlandia e Svezia, e in Medio Oriente.

La ricetta originale
dei golubcy di carne

In russo vengono chiamati "golubcy", una parola simile al termine “Golub”, ossia piccione. A quanto pare nel 17° secolo, quando la cucina francese ha guadagnato una popolarità senza precedenti nella Russia zarista, era di moda mangiare piccioni cotti su una griglia all'aperto.

In seguito, la griglia è stata utilizzata in maniera simile per preparare gli involtini di cavolo che sono stati chiamati "finti piccioni", ed è da lì che il nome deriva.

Tradizionalmente i golubcy vengono fatti con un ripieno di riso e carne macinata. Oggigiorno si prepara anche una versione vegetariana con un ripieno di riso, funghi e verdure.

Il processo di preparazione degli involtini di cavolo richiede tempo e determinate abilità. Ma il risultato vale lo sforzo.

Involtini di cavolo vegetariani

Ingredienti:

(Per 8-10 porzioni)

1 cavolo

200 gr di riso (crudo)

300 gr di funghi

2 cipolle

2-3 carote

200 gr di cagliata

4 pomodori

2 bicchieri di brodo

2 cucchiai da tavola di olio

Sale, pepe

Spezie

Preparazione:

1. Separate le foglie di cavolo, tagliandole alla base una per una. È preferibile utilizzare un cavolo di grandi dimensioni. Cercate di non danneggiare le foglie. La parte spessa nella parte inferiore di ogni foglia deve essere rimossa in modo da poterla arrotolare. Le foglie devono essere scottate: mettetele in acqua bollente per 2-3 minuti fino a quando diventano morbide ma non cotte. Toglietele dall'acqua e mettetele da parte.

2. Preparazione del ripieno: soffriggete la cipolla tritata e la carota, aggiungete i funghi e il condimento a piacere (sale, pepe, masala, spezie aromatiche). Mescolate con il riso non troppo cotto.

3. Mettete 2-3 cucchiai di ripieno su ogni foglia di cavolo e avvolgetela a fagottino. In molte ricette si consiglia di friggere ogni involtino da entrambi i lati. Non penso che faccia molta differenza, così potete anche evitarlo.

4. Gli involtini di cavolo dovrebbero essere cotti in una salsa fino a cottura ultimata.

Preparazione della salsa:

Il modo più semplice per preparare la salsa è utilizzare un brodo vegetale (va bene anche il dado), mescolato con acqua, cagliata, spezie a piacere, pomodori freschi tritati o concentrato di pomodoro. Versate questo composto sugli involtini di cavolo e portate a ebollizione. La salsa deve coprire i 2/3 degli involtini.

Al momento di servire, tagliate gli involtini in vari pezzi e versate la salsa in abbondanza. Di solito si aggiunge anche la panna acida, ma in questa ricetta la quantità di cagliata presente nella salsa dovrebbe essere sufficiente per raggiungere il giusto livello di acidità.

La versione originale di questo piatto per non-vegetariani viene preparata con un ripieno di riso, carne macinata a vostra scelta (200 gr), cipolla e spezie. È inoltre possibile aggiungere un uovo per tenere insieme il composto. Il tempo di cottura sarà più lungo rispetto a quello impiegato per gli involtini vegetariani, la cottura a fuoco lento per 30 minuti dovrebbe essere sufficiente.

Buon appetito!

Tutti i diritti riservati da Rossiyskaya Gazeta