Il gelido inverno in una Mosca prerivoluzionaria

Le suggestive riprese della capitale russa coperta di neve, realizzate a inizio Novecento dal regista francese Joseph-Louis Mundwiller

I tetti coperti di neve, i viali bianchi sui quali corrono le slitte. E poi signori col colbacco, ufficiali a cavallo e un affollato mercato all’aperto. Siamo a Mosca, anno 1908. In un inverno come tanti di inizio Novecento, il registra francese Joseph-Louis Mundwiller ha realizzato questo straordinario filmato intitolato “Mosca sotto la neve”.

Una passeggiata eccezionale nella capitale prerivoluzionaria coperta di neve: dal Cremlino ad Okhotnyj Ryad, fino a una suggestiva immagine panoramica della città in pieno inverno. Per scoprire com'era il "gelido" volto della capitale russa più di un secolo fa.

Per utilizzare i materiali di Russia Beyond è obbligatorio indicare il link al pezzo originale