Il Bolshoj come non lo avete mai visto

Gli allievi del Bolshoj trascorrono buona parte delle proprie giornate all’interno di questo tempio russo del balletto, sognando di diventare un giorno come Maya Plisetskaya o Nikolaj Tsiskaridze

Gli allievi del Bolshoj trascorrono buona parte delle proprie giornate all’interno di questo tempio russo del balletto, sognando di diventare un giorno come Maya Plisetskaya o Nikolaj Tsiskaridze

Olga Ivanova
Le dure lezioni, le ambizioni, la fatica. Rbth vi porta dietro le quinte del teatro più famoso di tutta la Russia
Il Teatro Bolshoj è considerato un vero e proprio gioiello architettonico di Mosca, insieme ad altre perle della capitale russa come la Piazza Rossa e il Cremlino. Rbth vi porta in anteprima dietro le quinte del teatro, per vedere come si preparano le stelle del balletto russo
Il Teatro Bolshoj è una vera e propria mecca per gli amanti del balletto. Ogni giorno ospita le lezioni dei ballerini che si preparano agli spettacoli
Il Bolshoj è sempre alla ricerca di nuovi talenti e accoglie studenti sia russi sia stranieri
I ragazzi seguono con passione e rigore le lezioni impartite dai coreografi
Molti iniziano la propria formazione fin da bambini. Alcuni genitori mandano i propri figli a lezione già dai due anni e mezzo di età
Alcuni alunni hanno confessato a Rbth che sono soprattutto i ragazzi russi a lavorare duramente per raggiungere i propri obiettivi
Il Teatro Boshoj, fondato nel 1776, porta in scena i grandi classici del balletto, come lo Schiaccianoci e Il lago dei cigni
Non mancano tuttavia gli adattamenti di alcuni classici della letteratura russa come “Eroe del nostro tempo” di Lermontov
Anche la realizzazione dei costumi per i balletti richiede un grande lavoro di manualità e professionalità. Il Bolshoj possiede infatti un proprio atelier per la produzione dei costumi. L’orchestra del Bolshoj è poi la più grande e più antica di tutto il Paese e conta più di 250 musicisti
Tsiskaridze è considerato la principale guida per la futura generazione di ballerini
Denis Rodkin, allievo di Tsiskaridze, ha detto: “Tsiskaridze la prima volta mi è sembrato così severo che ho pensato che non avrei mai più rimesso piede alle sue lezioni”
Fin al 1825 una scultura bronzea raffigurante una quadriga corona il teatro. La prima venne distrutta durante un incendio. Si pensa che la quadriga attuale sia opera dello scultore Petr Klodt, ma non ci sono documenti certi che ne attestato l’origine
L’edificio principale del teatro venne disegnato da Joseph Bove
L’ultimo grande lavoro di restauro è avvenuto tra il 2005 e il 2011, quando è stata migliorata anche l’acustica del teatro