Viaggio sottoterra: le metro più belle del Paese

La metropolitana più «giovane» è quella di Kazan, nonché l'unica costruita dopo il crollo dell'Urss. È stata inaugurata nel 2005, anno in cui si festeggiavano i mille anni della città

La metropolitana più «giovane» è quella di Kazan, nonché l'unica costruita dopo il crollo dell'Urss. È stata inaugurata nel 2005, anno in cui si festeggiavano i mille anni della città

Ivan SHapovalov / TASS
Non solo Mosca. Da San Pietroburgo a Kazan, le stazioni che vale la pena visitare, almeno una volta nella vita
La metro di Mosca è senza dubbio una delle tappe obbligatorie per chi visita la capitale russa. Ogni giorno gruppi di turisti scendono nella sotterranea per ammirare gli affreschi, i mosaici, le statue e le colonne che abbelliscono le stazioni, molte delle quali sembrano veri e propri musei. La metro di Mosca tuttavia non è la sola che vale la pena visitare. Nella foto, la stazione Komsomolskaya della metro di Mosca
La metropolitana di San Pietroburgo è particolarmente profonda: costruita in una zona paludosa, alcune stazioni misurano addirittura un centinaio di metri di profondità. È la seconda metro più grande del Paese e molte stazioni, realizzate in epoca sovietica, ricordano meravigliosi palazzi imperiali
Anche la metro di Ekaterinburg non è molto grande: conta 9 stazioni per 12 chilometri di lunghezza. Inaugurata nel 1991, può trasportare fino a 200mila passeggeri al giorno
La metro di Nizhnij Novgorod è stata la terza sotterranea a essere costruita in Russia. È composta da due linee e 14 stazioni
La metro di Samara è più piccola, è composta da 10 stazioni che si snodano su una lunghezza di 10 chilometri
L'unica metropolitana della Siberia si trova a Novosibirsk. La sua costruzione fu complicata dalle basse temperature di questi luoghi. Qui inoltre si trova il ponte metropolitano più lungo del mondo, che copre una distanza di 2.145 metri e attraversa il fiume Ob