Sarafan e copricapi: così ci si vestiva in Russia 200 anni fa

La collezione comprende oggetti in tessuto, pelle, pelliccia, vetro, perle, plastica e altri materiali // Abito femminile. Repubblica della Baschiria, fine XIX secolo

La collezione comprende oggetti in tessuto, pelle, pelliccia, vetro, perle, plastica e altri materiali // Abito femminile. Repubblica della Baschiria, fine XIX secolo

Ufficio stampa del Museo di Storia di Mosca
Il Museo di Storia di Mosca ha allestito una mostra dedicata agli abiti tradizionali del Paese. Un viaggio nel tempo alla scoperta di come sono cambiati la moda e i tessuti nei secoli
Per la prima volta nel Museo storico di Mosca, situato in Piazza della Rivoluzione 2/3, è stata inaugurata una mostra dedicata agli abiti tradizionali russi // Abito femminile, provincia di Ryazan, fine XIX secolo
I tessuti e i costumi esposti mostrano la storia del settore tessile in Russia a partire dal XII secolo e la storia dei costumi dal XVI secolo // Abito femminile. Villaggio di Tengushevo nella provincia di Penza, seconda metà del XIX secolo
La collezione comprende modelli della fine del XVIII secolo fino al XX secolo, compresi abiti tradizionali di persone che vivevano nella parte più europea del Paese // Abito femminile. Distretto di Baltasi nella Repubblica del Tatarstan, fine XIX secolo, inizio XX secolo
Gli abiti da festa degli abitanti del Caucaso sono gli ultimi modelli ottenuti dal museo. In questa foto, abito da festa di Adigeni, villaggio della Georgia // Costume femminile. Adigeni, inizio XX secolo
La collezione è arricchita da modelli risalenti alla Prima guerra mondiale e alla Rivoluzione d’Ottobre: oggetti che venivano acquistati su commissione durante alcune spedizioni etnografiche o regalati da collezionisti // Abito femminile. Villaggio di Chokh in Daghestan, fine XIX secolo, inizio XX secolo
Camicie multicolori e grembiuli riflettono l’influenza del popolo tataro di Kazan // Abito femminile. Fine XIX secolo, inizio XX secolo
Oltre a vestiti, copricapi, cinture e accessori, nella mostra sono esposti anche i kokoshniki, copricapi tradizionali russi, decorati con perle e ricami d’oro, risalenti al XVIII secolo; i visitatori possono ammirare anche sarafan di seta risalenti alla fine del XVIII secolo e all’inizio del XIX secolo // Copricapo femminile “kalfak” per donne sposate. Provincia di Kazan, inizio XIX secolo
Copricapo femminile della Ciuvascia. Tsivilsk, provincia di Kazan, metà XIX secolo, inizio XX secolo